X
<
>

Tempo di lettura 4 Minuti

Asintomatici e rientrati da vacanze in Sardegna e dalla Grecia. Sono gli identikit degli ultimi tre casi positivi al Covid in provincia di Avellino, ventuno dal’’inizio dello screening sui rientri e tutti con la stessa storia, tranne un caso di Teora di una sessantenne rientrata dal Brasile. Altri tre giovani sono stati posti in isolamento domiciliare in provincia, dopo che il loro tampone tra Capodichino e Campo Genova ha fatto emergere la positività al Covid. A partire da un trentenne di San Martino Valle Caudina, della sua comitiva, che aveva trascorso qualche giorno fa le vacanze a Baia Sardinia, è stato l’unico contagiato: «Lo avrò preso probabilmente sull’aereo, visto come eravamo ammassati..» Il ragazzo ha voluto confermare la sua positività con una storia sui social, comunicando anche di aver incontrato solo due persone. Un familiare e un uomo di Rotondi, che in serata ha anche voluto avvisare tutti i suoi contatti che era in attesa del tampone. Un esempio di responsabilità ha scritto il sindaco del comune caudino Antonio Russo. Lo stesso primo cittadino di San Martino Valle Caudina, Pasquale Pisano ha confermato e anche invitato alla calma la comunità. «Abbiamo ricevuto da poco la comunicazione ufficiale da parte dell’ ASL di Avellino che certifica che un nostro concittadino, di rientro dalle vacanze, e’ risultato positivo al test Covid- 19, fortunatamente e’ asintomatico e sta bene. L’ Asl ci ha comunicato anche i risultati dell’indagine epidemiologica e nel comunicato sono indicati chiaramente coloro che hanno avuto un contatto significativo tale da far scattare la misura dell’isolamento obbligatorio domiciliare.Siamo in attesa di conoscere l’esito del tampone di altri nostri concittadini che, a titolo precauzionale, si sono sottoposti al tampone. Vi comunicheremo nelle prossime ore eventuali aggiornamenti. Raccomandiamo la massima attenzione ed il rispetto delle misure finalizzate al contenimento dell’epidemia ». Altro contagio anche nella città capoluogo. Si tratta di una trentenne rientrata qualche giorno fa da una vacanza in Grecia. La ragazza ed il suo nucleo familiare, residenti in una zona centrale della città capoluogo, sono stati posti in isolamento domiciliare dal sindaco di Avellino Gianluca Festa. In città si tratta di un primo caso nell’ambito degli screening sui rientri, mentre del secondo dall’inizio di questa ondata di ritorno, anche in quello precedente si trattava di un giovanissimo, pure lui era stato in vacanza. L’altro caso, ancora una volta nel Baianese. Il secondo a Sperone in pochi giorni, si tratta di un giovane rientrato dalle vacanze e sottoposto al test all’aeroporto. Anche per il caso di Sperone è stato avviato dall’Asl l’accertamento sulla rete dei contatti. Gli ultimi due casi avevano riguardato due giovani residenti rispettivamente nei comuni di Sirignano e Quindici, già in isolamento a seguito del rientro dall’estero, dalla Spagna. L’Azienda Sanitaria Locale aveva comunicato anche il bilancio dei tamponi effettuati nei punti scelti per eseguire gli accertamenti, sono stati attrezzati nei comuni di Avellino, Ariano Irpino e Sant’Angelo dei Lombardi, tre punti per la somministrazione di tamponi naso-faringei ai cittadini residenti in provincia di Avellino che abbiano segnalato il rientro dall’estero. Ad oggi sono 1.120 i tamponi effettuati, di cui:Mille quelli risultati negativi, a cui si aggiungono anche i contatti. In base all’ordinanza regionale, le attività di screening continueranno fino al 31/08/2020; resta l’obbligo per chi rientra dall’estero di segnalare la propria presenza sul territorio comunale all’indirizzo mail [email protected] it e di osservare l’isolamento domiciliare in attesa dell’esito del tampone, che verrà comunicato dal proprio Medico di Medicina Generale. Una situazione, quella dei contagi, che continua a salire anche a livello regionale. Sono 130 i nuovi positivi al coronavirus rilevati in Campania: di questi, 59 sono i casi di rientro (44 dalla Sardegna, 15 da Paesi esteri). Lo rende noto l’Unità di crisi della Regione, segnalando anche due vittime. Secondo il bollettino, relativo a ieri e aggiornato alla mezzanotte scorsa, i 130 nuovi casi sono emersi da un totale di 3.631 tamponi eseguiti. Il totale delle vittime del covid in Campania sale a 445, quello dei guariti resta fermo a 4.373. Più di mille in Italia i casi. U testa per numero positivi la Lombardia con 286, segue Emilia Romagna con 171, Lazio 152, Veneto 132, Campania 130, 99 Toscana, 57 Sardegna.Intanto l’Iss lancia l’allarme: sono 1374 i focolai attivi di cui 490 nuovi. L’età media del contagiato è 29 anni e la gente deve essere «consapevole che il rischio nel Paese è ancora alto” per mantenere alta la guardia. «La maggior parte dei contagi è contratta in Italia. E’ importato dall’estero solo il 20,8%». La Francia supera quota 6.000.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA