X
<
>

Condividi:

CAMPANIA -Ancora 249 casi positivi al covid, su 7.900 tamponi eseguiti in tutta la Regione Campania, con il trand per la provincia di Avellino che resta basso, con due soli casi registrati nei comuni di Monteforte Irpino e Montoro. Nel bollettino diffuso ieri dall’Unità di Crisi Regionale, la Campania è seconda in Italia per casi positivi, dietro solo alla Regione Lombardia.

Dei 249 casi, 45 sono di rientro (20 dalla Sardegna, 25 da Paesi esteri) e 16 contatti stretti di precedenti casi di rientro. Con ieri sono da considerare esauriti i tamponi arretrati legati ai rientri dall’estero e da altre regioni.

Si conclude così la fase ‘operazione filtrò del piano sicurezza e prevenzione messo in atto dalla Campania, che dal 12 agosto scorso ha reso obbligatorio lo screening per chi rientra.

E nel reparto malattie infettive dell’ospedale Moscati di Avellino, crescono anche i ricoveri, con otto persone in degenza: oltre al cinquantenne di Monteforte arrivato qualche giorno fa in reparto, ci sono 3 uomini – uno di 60 di Avellino (al centro del cluster attivo tra il capoluogo, Mercogliano e Solofra), un altro sempre di Avellino di 69 anni e uno di Mercogliano di 57 anni – due donne – una di 85 anni di Montemarano e una di 75 anni di Montemiletto – e altri due degenti sono stati trasferiti ad Avellino dagli ospedali di Pozzuoli e Napoli. Resta l’allerta anche a Casina del Principe di Avellino, dopo la comunicazione di qualche giorno fa di una persona risultata positiva al covid, e tra i partecipanti ad una mostra tenuta all’aperto lo scorso 3 settembre nell’atrio della struttura cittadina.

“Siamo stati contattati dall’ASL di Avellino. Nel ringraziarci per il lavoro svolto ci hanno chiarito che il rischio di contagio in una serata all’aperto è basso –dicono dall’associazione Avionica che opera a Casina Del Principe– Per questo motivo loro dovranno dare priorità ai contatti diretti delle persone positive (familiari, amici, ecc). Ci hanno chiesto di contattare i presenti e invitare tutti a fare un test a Campo Genova già da domani: eventuali risultati positivi o dubbi verranno ricontattati e sottoposti a tampone. A Campo Genova avranno l’elenco delle persone presenti alla serata da noi comunicato. Aspetteremo i risultati di tutti i volontari sottoposti al test per ripartire con le attività. Stiamo già contattando tutti i presenti alla serata, per permettere alle persone di organizzarsi nell’attesa di essere contattati. Se qualcuno dei presenti non è stato contattato è perché ha lasciato un numero di telefono poco chiaro o inesatto. Nel caso vi invitiamo a contattarci per qualunque informazione”.

Il sindaco di Montemarano, Benia – mino Palmieri comunica che “non registriamo nuove notizie di contagi. I positivi rimangono 5 di cui 4 asintomatici ed una persona ricoverata in ospedale in discrete condizioni. Continua l’attività di screening a Campo Genova, la nostra richiesta di avere una postazione mobile a Montemarano non è stata accolta per via dell’elevato numero di persone che, in questi giorni, si sta sottoponendo ai test in tutta la provincia. Domani, anche in funzione dei risultati che emergeranno, l’Asl effettuerà una nuova valutazione circa la nostra istanza.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA