X
<
>

Tempo di lettura 4 Minuti

AVELLINO- Quasi duecentocinquanta casi di positività al Covid, numeri mai toccati fino ad ora in provincia di Avellino, dove in dieci giorni si è giunti a quasi mille contagiati . Più della metà dei paesi della provincia interessati da questa ondata di casi registrati nelle ultime ventiquattro ore. A far schizzare i dati sono alcuni dei casi più gravi che si sono registrati nelle ultime ore. A partire dal «focolaio » di Avella, dove in due giorni sui 290 tamponi eseguiti dall’Asl sono emersi ben 67 contagiati, una condizione di allarme per il comune mandamentale.


Ma ci sono anche i contagi boom di Avellino. Sono duecento i casi accertati dall’inizio della seconda ondata di pandemia nel capoluogo. Nessun allarme secondo il primo cittadino Gianluca Festa, ma sul dato cittadino il «focolaio» scatenatosi a Villa dei Pini incide solo per un terzo sui sessantasei casi accertati nella giornata di ieri. Ventisei infatti i residenti ad Avellino nell’ambito del totale dei contagiati. Altri quaranta positivi fanno riferimento in larga parte anche a tamponi privati eseguiti dai residenti nel capoluogo. In ultimo ci sono i comuni interessati ai «focolai» scoppiati in questi giorni, dove il numero dei contagi non scende. A partire dal «cluster» scoppiato nel Comune di Monteforte Irpino, dove il numero dei positivi ha raggiunto quota sessanta. Ma ci sono anche i risultati, i primi dati dell’ultimo screening eseguito a Mirabella Eclano, su 149 tamponi effettuati nei giorni scorsi, che ha dato anche esito di 12 nuove positività nel comune della Valle del Calore che da giorni combatte contro più focolai che si sono sviluppati nella zona. Una serie di casi che continuano a salire anche a Mercogliano, altri sei e nella cittadina conciaria, dove sono nove le positività al virus accertate dai tamponi dell’Asl di Avellino.


Un bilancio drammatico, quello che emerge dal bollettino di ieri. Infatti su 1.730 tamponi analizzati nei laboratori abilitati sono risultati positivi: 6 di Aiello del Sabato; 1 di Altavilla Irpina; 2 di Ariano Irpino; 5 di Atripalda; 33 di Avella; 66 di Avellino; 1 di Baiano; 1 di Calabritto; 2 di Candida, ricoverato al “Moscati” di Avellino; 1 di Capriglia; 1 di Castelfranci; 4 di Cesinali; 1 di Cervinara; 1 di Chianche; 2 di Fontanarosa; 8 di Forino; 2 di Gesualdo; 1 di Greci; 5 di Grottaminarda, contatti di positivo; 1 di Grottolella; 2 di Lauro; 6 di Marzano di Nola; 1 di Manocalzati; 6 di Mercogliano, di cui uno ricoverato al “Moscati” di Avellino; 12 di Mirabella Eclano, contatti di positivo; 1 di Montefalcione; 9 di Monteforte Irpino, contatti di positivo; 1 di Montefusco; 1 di Montefredane; 3 di Montemiletto; 6 di Montoro; 4 di Mugnano del Cardinale; 9 di Nusco; 1 di Ospedaletto D’Alpinolo; 1 di Pietrastornina; 1 di Prata PU; 2 di Pratola Serra; 2 di Quadrelle; 1 di Quindici; 1 di Rocca San Felice; 3 di Rotondi; 2 di San Potito Ultra; 1 di Santa Paolina; 1 di Sant’Andrea di Conza; 2 di Sant’Angelo dei Lombardi; 5 di San Michele di Serino; 2 di Santo Stefano del Sole; 1 di Scampitella; 2 di Serino; 2 di Sirignano; 6 di Solofra; 1 di Sturno, contatto di positivo; 1 di Torella dei Lombardi; 1 di Vallesaccarda; 3 di Volturara Irpina. E non solo nei comuni, ma anche nelle attività produttive torna l’allerta per il Covid. E anfora una volta si aggiungono casio alla Fca. Altri tre positivi tra le tute blu di Pratola Serra, il totale sale a 13 dipendenti contagiati. Ne dà comunicazione la direzione del personale ai lavoratori. Fino a ieri erano 10 lavoratori positivi: 7 operai e 3 impiegati.


Oggi è emersa la positività di altri tre dipendenti, un operaio dell’area montaggio, uno dell’area mascherine e un impiegato dell’ente PTS. Tutti e tre erano già assenti da lavoro da parecchi giorni.In riferimento agli ultimi casi avvenuti in questi ultimi giorni, l’azienda ha provveduto alla sanificazione delle aree interessate. Un altro fronte caldo resta quello del Vallo di Lauro. Continuano a salire i contagi in tutta l’area. A partire da Marzano di Nola, dove nove su ventuno tamponi sono risultati positivi, e ieri mattina è scattato il tampone per tutti i dipendenti comunali, dopo che un impiegato dell’Ufficio Tecnico è risultato positivo al Covid. Anche a Quindici la situazione è preoccypante. A partire però non solo dal dato ufficiale, che comunque è giunto a registrare quindici casi. Ma sarebbero quelli che stanno risultando anche dai tamponi privati. Un quadro di contagi dilagante, in tutta la provincia di Avellino, quello che emerge dalle ultime giornate di rilevamento e di tamponi sul territorio provinciale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares