X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO- Nuovo sopralluogo nella tarda mattinata di ieri nella tendostruttura del Campo Coni, primo punto scelto nella città di Avellino per la fase due del piano va vaccini. I referenti della Commissione tecnica multidisciplinare dell’Azienda sanitaria locale, hanno tornato a visionare lo stato dei luoghi accompagni dal sindaco Gianluca Festa, e dagli assessori Tonino Genovese (la – vori pubblici), Geppino Giacobbe ( strutture sportive) e Peppi – no Negrone ( ambiente).

La presenza di quest’ultimo è stata utile anche per l’organizzazione dei lavori di sistemazione del verde e degli spazi esterni alla tendostruttura, Palazzo di città, infatti, ha investito fondi per la manutenzione del verde presso il Campo Polisportivo Coni, in modo tale da dare anche decora ad un’area che si appresta a fungere ad un importante sede provvisoria per il piano di vaccinazioni. Al netto della consegna delle dosi, l’impianto interno e gli spazi esterni dovrebbero essere pronti per la metà di questo mese.

“Ci auguriamo che dal 15 febbraio possano partire per gli over 80. commenta il primo cittadino- Saranno effettuati all’interno della tendostruttura del Campo Coni dove ci saranno sei box, e anche un punto di prima emergenza, in caso di soccorso alla persone che manifesteranno qualsiasi sintomo anomalo o malore di altro genere, immediatamente dopo la somministrazione del vaccino”.

Sullo sfondo la situazione delle scuole, con il Governatore De Luca che alla fine ha passato la palla a Prefetti e sindaci per una eventuale chiusura degli istituti, sulla scorta della curva dei contagi. Festa valutando un’altra settimana di stop per le superiori, ragiona sull’opportunità di tenere ancora aperte le scuole materne e primarie che, al netto di singoli casi, ancora non presentano situazioni di criticità.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA