X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

AVELLINO- Il virus continua a correre veloce in tutta la provincia e il trend vicino a percentuali che si aggira intorno all’otto per cento e si continuano a registrare anche vittime. Nelle ultime ore si sono registrati infatti tre decessi nelle strutture ospedaliere avellinesi, alla Città Ospedaliera e al Frangipane. Un numero di vittime che dall’inizio dell’anno sfiora i cinquanta casi. Ed è un bollettino di guerra. Nella giornata di sabato è deceduto un ottantunenne di Pagani, ricoverato in Terapia Intensiva presso il Sant’Ottone Frangipane di Ariano Irpino, reparto dove al momento non ci sono più pazienti ricoverati, come è stato comunicato dall’Asl nel bollettino quotidiano.

Due invece le persone decedute ieri mattina, nella terapia subintensiva del Covid Hospital dell’Azienda Moscati: una 95enne di Atripalda , ricoverata dal 17 febbraio, e una 66enne di La Spezia, ricoverata dal 16 febbraio .Con questo ulteriore bollettino la cittadina del Sabato deve aggiornare il numero delle sue vittime: fino ad oggi sono sei gli atripaldesi morti a causa dell’infezione da Coronavirus. Ieri era stata comunicata la morte di un paziente 89enne di Domicella, giunto in gravissime condizioni al Pronto soccorso della Città ospedaliera la sera precedente. E il contagio continua a correre in tutta la provincia.

Dopo gli ottantasei casi comunicati dall’Asl di Avellino, ieri sono stati comunicati altri 50 nuovi contagi in provincia di Avellino. La mappa dei nuovi positivi emersa sulla base di 940 tamponi processati da laboratori privati e dall’Asl riguarda i casi di residenti nei venti trè comuni irpini, con i seguenti numeri: 1 ad Altavilla Irpina; 1 ad Ariano Irpino; 3 ad Atripalda; 2 ad Avella; 10 ad Avellino; 1 a Capriglia Irpina; 2 a Cesinali; 1 a Contrada; 7 a Forino; 1 a Gesualdo; 1 a Grottaminarda; 1 a Lioni; 1 a Mercogliano; 4 a Monteforte Irpino; 1 a Montefusco; 1 a Montemiletto; 4 a Ospedaletto d’Alpinolo; 1 a Santo Stefano del Sole; 1 a Serino; 1 a Sirignano; 2 a Solofra; 2 a Sperone; 1 a Villamaina.

Ma ci sono anche casi di persone guarite. A partire da Cervinara e Montella, che nella seconda ondata sono stati tra i comuni più colpiti dalla pandemia. E sono anche in questa occasione gli stessi sindaci a comunicare le buone notizie a livello di guarigioni: «L’ Azienda sanitaria, infatti, ha da poco comunicato che altre 4 persone sono risultate negative al tampone di controllo e sono quindi guarite dal Covid, senza peraltro segnalare altri casi di positività. La notizia non è di poco conto se si considera che, ad oggi, restano a Cervinara solo 3 positivi, il numero più basso da settembre ad oggi. Questo conferma l’efficacia e la tempestività dell’azione portata avanti negli ultimi mesi dall’amministrazione comunale in sinergia con il Direttore Morgante».

E guarigioni che superano il numero e i casi positivi anche a Montella. Anche qui il sindaco Rizieri Buonopane, raccomandando prudenza, ha comunicato che si tratta di un numero significativo di guariti: «Cari concittadini, nelle ultime ore il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Avellino mi ha comunicato un altro caso positivo. La buona notizia è che dall’ultimo report dell’Asl, apprendiamo della negativizzazione di ben 7 nostri concittadini».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares