X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Si sono aperte ieri alle ore 11.00 le prenotazioni per aderire ai prossimi Open Day Pfizer promossi dall’Asl di Avellino per mercoledì 16 giugno e venerdì 18 giugno presso tutti i 22 Centri Vaccinali territoriali della provincia. I Centri Vaccinali saranno attivi mercoledì e venerdì dalle ore 8.00 alle ore 20.00, ad eccezione dei Centri Vaccinali di Flumeri, Vallata e Bisaccia, aperti dalle ore 8.00 alle ore 14.00, e dei Centri di Avellino, Grottaminarda e Montoro, aperti dalle ore 8.00 alle ore 24.00.

L’iscrizione è aperta a tutti i cittadini, residenti in provincia di Avellino, a partire dai 12 anni. Per aderire all’Open Day è possibile prenotarsi sulla piattaforma: http://opendayvaccini.soresa.it fino ad esaurimento posti. I due open day sono stati annunciati dall’Asl nella tarda notte tra sabato e domenica, a chiusura dell’open day che si è tenuto con Johnson& Johnson nella giornata di sabato. I dati per questo vaccino sono stati in chiaroscuro.

Ad Avellino, infatti, si sono verificate diverse rinunce, dopo la raccomandazione del Cts a somministrare questo vaccino solo agli over 60. I prossimi open day saranno organizzati con i vaccini Pfizer e Moderna.

Nella giornata di sabato sono state somministrate presso i Centri Vaccinali anti-covid dell’Asl di Avellino un totale di 4.375 dosi di vaccino così suddivise: 182 presso il Centro Vaccinale di Monteforte Irpino, 192 a Mirabella Eclano, 80 a Sant’Angelo dei Lombardi, 89 a Montemarano, 574 ad Avellino, 256 a Montoro, 182 a Solofra, 166 al Centro Vaccinale Vita di Ariano Irpino, 127 a Vallata, 203 ad Atripalda, 108 a Flumeri, 195 a Moschiano, 234 a Cervinara, 132 ad Ariano Palazzetto dello sport, 212 a Montefalcione, 268 a Grottaminarda, 208 a Mercogliano, 205 ad Altavilla Irpina, 145 a Mugnano del Cardinale, 197 a Montella, 61 a Bisaccia, 198 a Lioni, 48 presso Drive through, 104 presso le Aziende, 9 a domicilio.

Se si considera che otto di questi centri erano anche open day, non si nota una grande variazione di somministrazioni. Il numero di 4375 dosi è anzi anche inferiore a qualche dato precedente. In realtà diverse rinunce ci sono state, specie al campo Coni di Avellino, alla notizia che anche Johnson&Johnson era raccomandato, secondo le indicazioni del Comitato tecnico scientifico, a persone al di sopra dei sessant’anni, come accade per Astrazeneca.

Va meglio per la diffusione del contagio, almeno stando agli ultimi dati, anche se misurati, gli unici sei casi riscontrati, su un minore numero di tamponi, 456: le 6 persone riscontrate positive al Covid sono 2 residenti ad Avellino; 1 a Cervinara; 1 a Nusco; 1 a Rotondi; 1 a Savignano Irpino.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA