X
<
>

Condividi:

NAPOLI – Sono 776 i nuovi casi di covid registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 18.239 tamponi processati. Lo comunica l’unità di crisi della Regione Campania. Sono 11 i decessi di cui 10 nelle ultime 24 ore e 1 in precedenza, ma registrato ieri. Sono 25 i posti letto occupati di terapia intensiva (656 il totale dei disponibili); 348 i posti letto di degenza occupati (3.160 il totale dei disponibili).

Sull’emergenza Covid è tornato il governatore De Luca. «E’ chiaro che ci saranno gli assembramenti sui mezzi di trasporto, l’alternativa è: mettiamoci la mascherina tutti quanti, facciamo le persone responsabili e andiamo a vaccinarci perché non potremo avere un carabiniere per ogni autobus che passa. Dobbiamo avere invece ogni cittadino responsabile e orientato a comportamenti seri».

Un coinvolgimento di tutti, quindi, da parte del governatore che in in questi giorni sta lavorando molto anche per l’inizio della vaccinazione nei confronti dei bimbi tra 5 e 11 anni, al via il 16 dicembre: «I due obiettivi – spiega De Luca – sono non chiudere le scuole e le attività economiche, ma tutto dipende da noi. Quello che mi ha colpito è che non abbiamo trovato nessuna delle mamme ‘no-dad’ impegnate in un lavoro di sollecitazione delle vaccinazioni.

Sul lavoro per le vaccinazioni dei bimbi è in campo anche Lucia Fortini, assessore regionale alla scuola che ricorda: «Lo scenario è molto diverso dall’anno scorso e le scuole stanno reggendo. E’ chiaro che in inverno sono aumentati i contagi e ci sono le classi in quarantena, cito anche la classe di mia figlia in dad, ma la situazione continua a essere sotto controllo e il personale scolastico tiene duro. ».

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA