X
<
>

Condividi:

AVELLINO- Scatta l’operazione di salvataggio degli alberi di piazza Kennedy, ad Avellino.

Da ieri mattina esperti a lavoro per preservare il patrimonio arboreo attraverso un trattamento endoterapico contro la Cocciniglia tartaruga “Toumeyella parvicornis” sugli esemplari di Pinus Pinea nel parco “Antonio Di Nunno”.

Siringhe, pulizia ed altre tipologie di interventi per mettere al sicuro il più alto numero di arbusti presenti nel centralissimo parco del capoluogo irpino. A detta degli agronomi e degli esperti contattati dal Comune, circa il 90% degli alberi di piazza Kennedy sarà salvo, a differenza di viale Italia dove, ormai, i platani vanno giù come birilli. sono iniziati i trattamenti su 14 alberi di piazza Kennedy.

Operazioni delicate e complesse che proseguiranno anche oggi. Sul posto, anche l’assessore all’Ambiente, Giuseppe Negrone, il quale ha spiegato che il tutto rientra in un’operazione più vasta, in un piano di cura e salvaguardia del verde cittadini che sarà portato avanti con l’ausilio degli agronomi e degli esperti.

“Stiamo intervenendo con delle siringhe nei tronchi che vengono iniettate ogni 35 cm per tutto il perimetro dell’albero- commenta l’assessore- In seguito, si provvederà alla potatura per togliere il secco ed al lavaggio. Il professore che ha studiato queste piante ci ha consigliato questo metodo che garantisce al 90% la salvezza di una grande parte delle piante”.

E dall’associazione Legambiente Avellino-Alveare: “Crediamo sia fondamentale pianificare le infrastrutture verdi del nostro territorio, mantenendo aperto un tavolo tra la società civile e le istituzioni”.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA