X
<
>

Condividi:

Si chiama Sai, Schlote Automotive Italia, e nasce da una convergenza di investimenti italiani ed esteri all’insegna dell’alta tecnologia nel campo dell’automotive. Tre i gruppi coinvolti, Schlote leader nelle lavorazioni meccaniche di precisione e componenti per telai e trasmissioni di auto, con sede ad Harsum in Germania; Bohai Trimet pressofusi in alluminio per automotive; e Sira Industrie, storica azienda irpina, leader mondiale, tra l’altro, nel campo dei componenti meccanici in alluminio per l’industria automobilistica.

Tre imprese, una joint venture è il frutto di anni di collaborazione, “si insedieranno – si legge in una nota – sotto le insegne della Sai, nel polo industriale di Nusco, in provincia di Avellino, area che – grazie ai costanti investimenti del gruppo Sira Industrie – si impone con questa operazione sempre più come polo di rilevanza strategica non solo per il territorio irpino e per il Mezzogiorno, ma per l’intero comparto automotive nazionale”.

“Per conto di Bohai Trimet – si precisa nel comunicato -, Sai eseguirà le lavorazioni meccaniche sui getti pressofusi realizzati da Sirpress che confluiranno negli stabilimenti Magna PT a Bari, per essere sottoposti ad assemblaggio e distribuzione alle principali case automobilistiche”. I numeri del piano quinquennale dell’operazione Sai parlano di quarantamila metri quadrati, di cui 14.000 coperti, 150 tra tecnici e operai che verranno formati con stage in Italia e in Germania, 5 linee produttive completamente automatizzate, 10 macchine per ogni linea per un investimento totale di 52 milioni di euro e un fatturato a regime di circa 70 milioni di euro.

Degli obiettivi di questa operazione se ne palerà oggi ore 10,30, nelll’Abbazia del Goleto, a Sant’Angelo dei Lombardi un incontro moderato da Roberto Napoletano, direttore del Quotidiano del Sud, al quale parteciperanno Jürgen Schlote, presidente di Schlote, Luigi Mattina, ceo di Bohai Trimet e Valerio Gruppioni, presidente di Sira Industrie.Alla discussione parteciperanno inoltre Maurizio Marchesini, vicepresidente di Confindustria con delega alle filiere e alle medie imprese, Paolo Scudieri, presidente dell’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica) e titolare di Adler Group, Domenico Arcuri, ad Invitalia, Ciriaco De Mita, sindaco di Nusco e Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA