X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO – “La nomina ad assessore regionale all’Agricoltura di Nicola Caputo è il giusto riconoscimento non solo delle qualità, della competenze e della dedizione che egli ha già dimostrato in altri contesti istituzionali, ma anche del contributo che Italia Viva ha dato all’affermazione del centrosinistra in Campania. Il neo assessore, che in passato ha già manifestato amicizia e vicinanza all’Irpinia, saprà farsi portavoce a Santa Lucia delle istanza delle nostre comunità”.
Lo afferma il consigliere regionale, Enzo Alaia.


“Sin dalla sua elezione nel 2015 – aggiunge Alaia – riponiamo la massima fiducia nelle scelte del Presidente De Luca. Oggi, alla luce delle nomine nel nuovo Governo regionale, ci sentiamo di ribadire questa fiducia. Non solo per la presenza di Nicola Caputo, ma anche per l’altro profilo dei nuovi componenti dell’Esecutivo. Siamo certi che questa squadra, anche grazie al neo assessore Caputo, continuerà e implementerà il cambiamento che il Presidente De Luca ha voluto per la Campania, fino a farne una realtà che già ora si distingue ed eccelle in vari settori nel contesto nazionale e internazionale”.


A commentare è anche Maurizio Petracca consigliere regionale del Pd, che sottolinea come sia importante la continuità del lavoro svolto : “Il presidente Vincenzo De Luca ha inteso dare continuità al suo esecutivo, confermandone sette componenti, se si considera anche Caputo che ha concluso la scorsa legislatura da consigliere del governatore. E’ una scelta legittima e per certi versi comprensibile. Agli assessori confermati, e con i quali nei precedenti cinque anni abbiamo avuto modo di instaurare costruttivi rapporti di collaborazione, e ai nuovi componenti da parte mia gli auguri di buon lavoro. Come è accaduto nella scorsa consiliatura, sono certo che il lavoro della giunta regionale produrrà risultati importanti e concreti nell’interesso dei nostri territori e delle nostre comunità”.


Per Aldo Cennamo, commissario del Pd in Irpinia, “la tempestività della Giunta Regionale da parte del Presidente De Luca risponde all’esigenza di avere da subito nella piena operatività il governo regionale. La tempestività – aggiunge ancora – risulta ancora più necessaria difronte ai problemi urgenti da affrontare, primo fra tutti quello della tutela della salute dei cittadini difronte al pericolo di una nuova diffusione della pandemia”.


Ma Cennamo non si ferma qui: “Rilevo con rammarico che il tema dello sviluppo delle aree interne risulta ‘oscurato’ dalla assenza dell’Irpinia nel Governo Regionale, a fronte di una rappresentatività in Giunta di tutte le Province della Campania.
Nel formulare gli auguri di buon lavoro alla nuova Giunta Regionale – conclude – auspico che le aspettative dell’Irpinia, così ampiamente espresse in questi mesi, in particolare nel corso della campagna elettorale, possano ricevere il giusto riconoscimento ed essere rappresentate in pari dignità con le altre Province della Campania”.
E infine l’affondo del consigliere del M5s, Vincenzo Ciampi: “Un film già visto. Irpinia dimenticata. Inoltre, poco rispetto delle regole nel senso che non c’è stata ancora la proclamazione ma il Governatore nomina la giunta. Perché? Propaganda?”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares