X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

Si è conclusa ieri 22 agosto, presso la Art brewery di Avellino, l’esposizione delle opere del fotoreporter Antonio Caggiano. La mostra, “Dipingere con la luce”, inaugurata il 14 agosto, alla presenza del sindaco Gianluca Festa e della vice sindaco, Laura Nargi ha avuto esito positivo di pubblico e di critica.

Gli ingressi contingentati, secondo le norme sanitarie vigenti, hanno reso l’evento ordinato e piacevole sia per la location che per l’aria di festa di ferragosto. La cura della mostra della giornalista Daniela Apuzza, ha privilegiato l’uso dei colori e della luce che l’artista ha saputo catturare negli scatti fotografici.

Un mix vincente di colori, forniti daConclusa con successo la mostra “Dipingere con la luce”lla natura, applicabili sia ai vari territori che ai prodotti della terra. Caleidoscopio di visioni in una mirabilia offerto dalla grande voglia di viaggiare, esplorare luoghi – non luoghi, testimoni di un tempo mai trascorso, ma che proprio per questo da preservare. L’aver pensato questa mostra in piena emergenza sanitaria mondiale, la rende più significativa nel tracciare il limite tra natura ed uomo. La natura offre il luogo, l’uomo ne coglie la visione.

Tutto questo, frutto dell’abilità del Caggiano ad abbinare ogni scatto con la forza della mente e del cuore… condito da gocce di anima.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA