X

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO. La società targata Sidigas è in vendita. La decisione è arrivata dopo la riunione  con il pool di commercialisti, avvocati e collaboratori che ha convinto l’amministratore delegato della Sidigas a passare la mano. Oggi però la palla passa alla “casa madre” Sidigas di Gianandrea De Cesare. Le situazione riguarderebbe l’azienda di Napoli guidata dall’imprenditore ad oggi proprietario delle due realtà più importanti della provincia irpina: calcio e basket. C’è un insieme di vertenze, infatti, che pende sulla testa dell’azienda che distribuisce gas metano e che, il prossimo 12 luglio, verrà discussa in Tribunale. Problemi che tengono banco per le due realtà sportive. Nessun problema per il calcio, ma nel basket la situazione è molto delicata. Al punto tale da puntare all’autoretrocessione.  Ad un anno esatto dall’estromissione dal campionato di Serie B, oggi i tifosi rivivono quei giorni brutti che hanno riportato l’Avellino in Serie D. Da qui la possibilità di richiedere un concordato e dilazionare l’importante passività. Ma i tempi lunghi cozzerebbero con la necessità della Scandone di iscriversi al campionato e con quelli dell’Avellino di allestire la rosa e formare lo staff tecnico per la prossima stagione in Serie C.
La tensione rimane alta soprattutto dopo il comunicato della Curva Sud che ha chiesto un incontro al patron nel giro di 48 ore. Il silenzio assordante di questi giorni sarà rotto lunedì dall’annuncio di De Cesare in un incontro con stampa e tifosi di calcio e basket.  L’imprenditore napoletano potrebbe annunciare ufficialmente la messa in vendita delle due realtà sportive per eccellenza. Una decisione sofferta che arriva dopo appena una stagione al timone della compagine societaria biancoverde che ha raccolto la promozione in Serie C dopo l’inferno della Serie D e soprattutto la vittoria dello scudetto. Una situazione che lancia nuovamente nello sconforto generale la piazza irpina.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares