X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

AVELLINO – Fumata bianca per il mercato. Dopo una settimana tormentata è arrivato lo sblocco definitivo per aggiungere rinforzi al gruppo di Ezio Capuano. La società guidata dal presidente Luigi Izzo attraverso l’amministratore delegato Filippo Polcino e l’avvocato Eduardo Chiacchio, ha provveduto a consegnare alla Procura Federale e Covisoc tutti gli incartamenti necessari affinché la situazione si potesse sbloccare in tempi rapidi, permettendo a Musa e Martone di mettere a segno qualche colpo di mercato, a iniziare dal tesseramento di Francesco Bertolo, già in gruppo da giovedì scorso. Alla Procura Federale sono già stati presentati i documenti che attestano l’onorabilità bancaria e la solvibilità economica della proprietà IDC, mentre alla Covisoc è stato consegnato il rapporto tra ricavi e indebitamento, che la vecchia proprietà avrebbe dovuto consegnare entro lo scorso 30 settembre, motivo per cui all’Avellino è attualmente vietato di operare sul mercato. Resta soltanto da adeguarsi ad una richiesta che la Commissione ha formulato questa mattina, ma nulla di rilevante. Nei prossimi giorni è attesa una conferenza da parte della proprietà per spiegare nei dettagli la situazione.
DEFERIMENTO. Il tecnico di Pescopagano è atteso per la giornata di oggi dalla Procura Federale. Il tecnico è stato convocato per un’audizione dall’organo giudicante a causa delle dichiarazioni pronunciate al termine della gara Avellino-Ternana, di Coppa Italia. Dichiarazioni pesanti, secondo la Procura Federale, riservate contro la terna arbitrale dell’incontro e, in particolar modo, pur senza fare nomi, della guardalinee di Latina, Veronica Vettorel, colpevole di avere fatto annullare il gol del pareggio di Illanes e di non avere assegnato, precedentemente, un calcio di rigore per un fallo commesso su Charpentier. Il 23 gennaio, invece, a presentarsi a Roma sarà l’ex presidente dell’Avellino, Claudio Mauriello, che dovrà rispondere della mancata presentazione di una serie di documenti che attestavano la continuità aziendale dovuta al passaggio da SSD a Srl. In questo caso, il rischio è di subire un’ammenda.
LE TRATTATIVE. Lo sblocco del mercato dunque apre scenari che al momento erano stati messi in standby. Nei prossimi giorni giungeranno in Irpinia nuovi elementi congeniali al calcio di Capuano. Oggi è atteso in città Federico (centrocampista classe ‘98) che arriverà dall’Argentina. L’Avellino proverà la stretta finale per Fedato che ha manifestato la volontà di sposare il progetto biancoverde. Nella mattinata di ieri gli agenti dell’ex Under21 hanno avuto un fitto dialogo con il Gozzano. Non si perdono di vista per la porta Dini e Branduani. Entrambi profili di categoria superiori che l’Avellino. Rizzo o Kalombo vestirà la maglia dell’Avellino per il ruolo di esterno destro. Ruolo che ad oggi annovera il solo Celjak. L’infortunio di Silvestri (leggi pezzo accanto, ndr.) potrebbe portare l’Avellino ad intervenire in mediana. Non solo con Federico. In attacco si lavora sempre su Caturano, Cianci ed Evacuo.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA