Tempo di lettura < 1 minuto

CAPUA – Una bimba di soli tre anni è arrivata in ospedale, questa notte, con un colpo di pistola conficcato in una mano. La piccola, secondo quanto hanno riferito i genitori, era con loro in auto nei pressi del cimitero di Capua quando da una Panda rossa sarebbe partito il proiettile che l’ha raggiunta alla mano.

In questo momento i genitori della bambina, entrambi italiani e con alcuni precedenti penali, sono sotto interrogatorio in caserma. La loro versione non convince.  Il comandante provinciale dei carabinieri di Caserta, colonnello Giancarlo Scafuri, si è recato al Melorio per sincerarsi di persona rispetto alle condizioni della bimba.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •