Tempo di lettura < 1 minuto

Una estesa discarica abusiva realizzata su un’area di circa 60mila metri quadrati è stata sequestrata dalla Guardia di Finanza a Cellole, nel Casertano, lungo la statale Domiziana. Tre persone sono state denunciate.
    Sul terreno, è emerso, erano ammassate a contatto con il suolo tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi, che intasavano un canalone per il deflusso delle acquee; i finanzieri della Tenenza di Sessa Aurunca hanno inoltre accertato anche la rimozione e la demolizione dei canali irrigui del Consorzio Aurunco di Bonifica che attraversavano l’area. La scoperta del sito è avvenuta in seguito sopralluoghi e rilievi fotografici.
    Tra i rifiuti rinvenuti pneumatici, traversine ferroviarie, materiale di risulta di demolizioni di strutture in cemento armato, materiali plastici, ferrosi e perfino diversi pannelli di eternit. Il materiale è stato probabilmente accumulato in modo illecito per evitare gli onerosi costi richiesti per lo smaltimento nelle discariche autorizzate.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •