Tempo di lettura < 1 minuto

Dopo il concerto da tutto esaurito, ieri al Palamaggiò di Caserta, in attesa del bis di stasera Luciano Ligabue si è concesso una meritata pausa nella Reggia di Caserta dove ha vistato il Teatro di Corte, che definisce “meraviglioso”, e il Parco Reale, scatenando l’entusiasmo dei turisti che lo hanno riconosciuto. Lo stesso aveva fatto anche a Eboli (Salerno), per i concerti organizzati nell’ambito del suo tour: lì, il cantante, si è recato in visita nei templi di Paestum. Il rocker emiliano è arrivato nel monumento vanvitelliano poco prima delle 15, accompagnato da alcuni membri del suo staff, a bordo di due auto. Con la sua chitarra si è recato nel Teatro di Corte, accompagnato dal funzionario della Reggia Vincenzo Mazzarella; per qualche istante ha dato l’impressione che si volesse esibire nel piccolo San Carlo, dove l’acustica è quasi perfetta. Alla fine, però, non se n’è fatto nulla. Prima di uscire gli sono state regalate alcune confezioni dell’eccellenze enogastronomiche casertane.
   

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •