Tempo di lettura < 1 minuto

Un’organizzazione dedita ai furti di autovetture è stata sgominata dai carabinieri a Napoli. Trentatré le ordinanze di custodia, in carcere o ai domiciliari; 14 i divieti di dimora. Quattro persone sono finora sfuggite alla notifica.
    Gli indagati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione seriale di furti, rapine, ricettazioni ed estorsioni con il metodo del cosiddetto ‘cavallo di ritorno’.
    Infatti dopo i furti messi a segno in diversi quartieri di Napoli, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, alcuni componenti dell’organizzazione si mettevano in contatto con i proprietari delle auto chiedendo delle somme di denaro per la restituzione delle vetture. L’organizzazione aveva la base operativa nel quartiere di Scampia, con un giro di affari finora stimato di circa due milioni di euro.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •