X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

NAPOLI – “Bisogna fare chiarezza sulla dinamica che ha portato alla morte di un paziente presso l’ospedale Cotugno di Napoli dopo essere stato in precedenza dirottato al Pellegrini in cerca di ricovero. Ore trascorse in ambulanza in attesa che potrebbero essere state fatali.
C’è anche da chiarire la vicenda secondo la quale già precedentemente al paziente era stato prospettato un ricovero fuori regione”.


Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ascoltato la famiglia del paziente deceduto. “L’epilogo drammatico testimonia lo stato di estrema difficoltà che stiamo vivendo in seguito alla ripresa del numero dei contagi.


Dopo aver parlato con la famiglia per comprendere cosa sia davvero accaduto, ho chiesto una indagine interna che è già partita per verificare in modo puntuale le risposte degli operatori, gli spostamenti, i tempi delle attese presso le due strutture ospedaliere interessate e le motivazioni delle stesse.


Inoltre ci sono delle palesi incongruenze tra la versione del 118 e quella del Cotugno sulle quali vogliamo avere chiarezza”. “Cercare la verità – prosegue Borrelli – non solo è un dovere nei confronti della famiglia ma è anche indispensabile per capire quali siano le criticità del sistema di emergenza covid per evitare di assistere a nuovi drammi del genere.


Le strutture sanitarie sono di nuovo sotto pressione per questo voglio lanciare un appello a tutti affinchè prevalgano responsabilità e buon senso”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares