X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

In Campania, dove da oggi si passa dalla zona rossa a quella arancione, cala il rapporto tra positivi e tamponi. Ora la quota è dell’8,1% rispetto al precedente 8,8%. Sono 1521 in totale i pazienti che in Campania nelle ultime ore sono risultati positivi al Covid 19.
Gli asintomatici sono 1383 mentre i sintomatici sono 138. I tamponi esaminati sono stati 18636. Il totale dei positivi i n Campania è dunque di 163741 mentre dall’inizio della pandemia sono stati «processati» 1677237 tampomi.
I deceduti sono invece 55 (15 deceduti nelle ultime 48 ore e 40 deceduti in precedenza ma registrati venerdì) mentre i guariti sono sono 1961.
I posti letto di terapia intensiva, al momento, disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 165. I posti letto di degenza disponibili sono 3160 e 1558 quelli occupati.


Buone notizie arrivano dal Casertano dove scende sotto quota dodicimila il numero delle persone attualmente positive.
Emerge dal report giornaliero dell’Asl di Caserta, che certifica 240 nuovi positivi con 2359 tamponi effettuati, e un rapporto tra test e nuovi contagi di poco superiore al 10%. Ma il dato che desta sempre più speranze è quello dei guariti, molto alto anche oggi come avviene ormai da quasi due settimane: sono 853 le persone che nelle ultime 24 ore si sono lasciate alle spalle il Coronavirus, e proprio tale cifra ha ridotto drasticamente il numero dei positivi attuali, in calo costante da giorni. Un solo decesso si è verificato nelle ultime ore, per un totale da inizio pandemia di 311 persone decedute causa Covid; il dato è importante, perché negli ultimi giorni il conto delle vittime era sempre molto salato.


A Napoli, intanto, dove il sindaco de Magistris annuncia un bonus alimentare per 50 mila famiglie in grave difficoltà economica a causa degli effetti del Covid, l’assessore alla Toponomastica Alessandra Clemente e quella alle Pari opportunità Francesca Menna hanno proposto di intitolare a Ippocrate una piazzetta, uno slargo, preferibilmente nel quartiere Sanità, alla memoria di medici e personale sanitario che hanno dato la vita nella lotta contro il Covid-19; proposta che è nata dal dottor Franco Di Stasio, presidente della Società Italiana di Odontoiatria Sportiva e condivisa dal presidente dell’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della provincia di Napoli, Silvestro Scotti.

Da oggi, intanto, riaprono tutti i negozi in Campania dopo la chiusura disposta per quelli di abbigliamento, calzature e le gioiellerie dopo l’ingresso nella zona rossa. Non cambia nulla per i bar e ristoranti. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni. La circolazione all’interno di un Comune è permessa ma non lo è abbandonare il proprio Comune di residenza, domicilio o abitazione. E’ vietato entrare o uscire dalla Regione.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares