X
<
>

Condividi:

NAPOLI- Un piano straordinario di vaccinazione di massa” su tutto il personale scolastico e universitario da portare a termine “già entro il mese di novembre”. E’ quanto deciso nel corso della riunione convocata oggi a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, dal presidente Vincenzo De Luca. A tutti i dirigenti delle Asl e delle Aziende ospedaliere della regione è stato dato mandato “di programmare prioritariamente la vaccinazione con terza dose ‘booster’ a tutto il personale scolastico e universitario che ha superato il sesto mese dalla seconda somministrazione”.

“Siamo pronti a partire già da giovedì 4 novembre con la somministrazione della terza dose ‘booster’ a tutto il personale scolastico e universitario che ha superato il sesto mese dalla seconda somministrazione”. Lo dichiara il direttore generale della Asl Napoli 1 Centro (competente sul territorio del comune di Napoli e isola di Capri), Ciro Verdoliva, accogliendo così la linea dettata dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca per un piano straordinario di vaccinazione di massa da portare a termine già entro il mese di novembre.

Per l’Asl Napoli 1 Centro l’obiettivo sarà quello di somministrare circa 20mila dosi booster al personale scolastico e universitario al quale è già stata somministrata la seconda dose da almeno 6 mesi. Per questo, fa sapere l’Asl, a partire da giovedì 4 novembre il personale scolastico e universitario che lo vorrà potrà recarsi volontariamente nei centri vaccinali dell’Azienda sanitaria e sottoporsi alla vaccinazione con l’unico requisito di aver superato il sesto mese dalla seconda somministrazione. I centri disponibili sono gli hub della Mostra d’Oltremare e della Fagianeria nel Bosco di Capodimonte, il centro vaccinale dell’isola di Capri (solo il venerdì) e i Distretti sanitari di base (dal lunedì al venerdì), oltre agli studi dei medici di medicina generale e le farmacie aderenti alla campagna vaccinale.

Nei prossimi giorni l’Asl Napoli 1 Centro provvederà anche all’invio al personale scolastico e universitario che ha già maturato i 6 mesi dalla seconda somministrazione di un sms di convocazione (specificando che l’adesione è volontaria) utilizzando i contatti comunicati al momento dell’adesione alla piattaforma regionale Sinfonia. Il personale sarà convocato per giornate, ma senza l’indicazione di una fascia oraria così da rendere meno impegnativa la presenza ad orari prestabiliti. In caso di assenza si potrà comunque accedere anche successivamente e liberamente nei centri vaccinali.

Sul fronte dei contagi sono 248 i nuovi casi di positività al Covid-19 in Campania su 11.491 test analizzati nella giornata di lunedì. Nel bollettino odierno diffuso dall’Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 10 nuovi decessi, 7 dei quali avvenuti nelle ultime 48 ore e 3 avvenuti in precedenza, ma registrati ieri. In Campania sono 22 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri) e 269 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza (+10 rispetto al dato di ieri).

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA