•  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Tempo di lettura 3 Minuti

NAPOLI – La Direzione regionale del Pd approva all’unanimità la mozione che ricandida il Governatore De Luca alle Regionali. Ma le assenze pensano: non ci sono ad esempio Nicola Oddati, componente della segreteria nazionale con delega al Mezzogiorno e il deputato Umberto Del Basso de Caro che invia una lettera per spiegare la sua posizione: in sintesi prima il programma e le alleanze – 5stelle inclusi -poi il nome del candidato. Con delicatezza dice no a De Luca. Ma il Pd regionale ha scelto e da oggi una delegazione – composta dal segretario regionale e dai cinque coordinatori comincerà il confronto con le altre forze del centrosinistra.
Sulla proposta del Movimento Cinque Stelle di candidare Sergio Costa a presidente della Regione Campania “non vorrei esprimere valutazioni, i Cinque Stelle hanno ritenuto fare questa proposta, ma il Pd deve rivendicare il lavoro fatto e quindi anche plasticamente la figura del presidente come nostro candidato da offrire a tutto il centrosinistra”, commenta Annunziata a margine della direzione dem. E continua: “Abbiamo fatto un invito ai Cinque Stelle di aprire un discorso programmatico con noi, perché non ci sfugge il quadro nazionale. Il Pd individua nel presidente uscente della Campania il futuro candidato alle Regionali, come centro apicale di un campo largo di centrosinistra”.
Ai cronisti che gli fanno osservare come altre forze della sinistra hanno già apprezzato la candidatura dell’attuale ministro dell’ambiente, ha risposto: “Vediamo, c’è tempo per ragionare. Ora arriva il nostro invito per aprire un confronto. Noi oggi ci assumiamo di essere forza propulsiva del centrosinistra. Senza infingimenti e con piena responsabilità offriamo la candidatura del presidente e siamo pronti ad aprire un confronto programmatico con tutte le forze che vogliono partecipare e concorrere. Il campo largo è un campo qualitativo, ci deve essere una affinità programmatica con altre forze politiche e penso ci sia”.
Annunziata assicura un percorso condiviso con il segretario nazionale Zingaretti: “Il Pd è un partito federale e in autonomia abbiamo deciso, ma sicuramente in concorso con la segreteria nazionale. Ho proposto alla direzione del Pd campano di comporre una delegazione con me e i cinque segretari provinciali dem per avere rapporti con le altre forze politiche che intendono costruire una coalizione di centrosinistra”. Il segretario del Pd di Napoli Marco Sarracino insiste sulla necessità di mediare: “La novità politica della giornata per quel che riguarda il Pd è sicuramente l’istituzione di una commissione pronta a discutere del programma elettorale da presentare ai cittadini campani, che sarà frutto del confronto con tutte le forze politiche che si riconoscono nell’attuale maggioranza di governo nazionale. Spero e sono ottimista che il Movimento Cinque Stelle sappia cogliere questa opportunità e che lavori insieme a noi affinché non si consegni la Regione Campania al centrodestra. Mi auguro che ci si sieda a un tavolo tutti insieme quanto prima, già dopo le suppletive». A Napoli il 23 febbraio sono in programma infatti le elezioni suppletive per un seggio al Senato.
“Dalla direzione regionale esce un Partito Democratico unito che si esprimere all’unanimità sulla candidatura di Vincenzo De Luca a Presidente della Regione Campania – afferma il consigliere regionale de Pd Antonio Marciano nel suo intervento in direzione – In 5 anni di governo regionale abbiamo raggiunto risultati importanti e oggi la Campania, grazie al nostro lavoro, vive condizioni di bilancio completamente diverse rispetto a quelle ereditate. Un dato su tutti che va sottolineato è quello dell’uscita della sanità dal commissariamento, che significa aver recuperato un debito di 9 miliardi di euro senza chiudere ospedali ma rendendo efficiente e inclusivo il servizio offerto. Affrontiamo dunque questa campagna elettorale con l’orgoglio delle cose fatte e con la convinzione di dover affrontare e vincere le tante sfide che ci aspettano».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA