X

Tempo di lettura 2 Minuti

“Per il rinnovo dei Consigli regionali in scadenza di legislatura sarebbe importante non andare oltre i primi giorni di settembre per non interferire con la riapertura delle scuole”. Lo dichiara la presidente del Consiglio regionale della Campania Rosetta D’Amelio che ieri mattina, in qualità di coordinatrice della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome ha presieduto l’assemblea plenaria telematica della Conferenza, dedicata anche all’esame del decreto legge sulle consultazioni elettorali. “Le elezioni in programma sono quelle per il rinnovo dei Consigli regionali, oltreché dei presidenti delle Regioni e quindi il Parlamento, in sede di conversione del Dl sulle consultazioni elettorali, dovrebbe tenere in considerazione anche la voce delle assemblee. Voce che, al netto di alcune specifiche posizioni espresse come quella delle Marche, è sintetizzabile nell’auspicio che le elezioni regionali e degli Enti locali (election day) si svolgano, se non è possibile entro luglio come auspicato da alcuni presidenti di Regione, nella prima finestra utile di settembre, sicuramente in due giorni, tenendo assolutamente in debita considerazione la necessità di non confliggere con la riapertura delle scuole, per dimostrare attenzione nei confronti degli studenti e delle famiglie, già così fortemente messe alla prova in questi mesi. Resta il fatto che, se il Parlamento dovesse accogliere la richiesta del voto a fine luglio effettuata dai presidenti delle Regioni interessate, nulla osta a una accelerazione degli adempimenti amministrativi in tal senso”, conclude D’Amelio.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares