X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Gli scrutini saranno ‘scaglionati’: lo spoglio inizierà oggi subito dopo la chiusura dei seggi. Prima il referendum costituzionale e successivamente, senza interruzione, si terra’ lo scrutinio delle Regionali. Lo scrutinio delle comunali, invece, viene rinviato dalle ore 9 del martedì. Intanto ieri presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha votato alle 8.30 a Salerno, nella scuola Giovanni da Procida.


De Luca è candidato per un secondo mandato alla guida della Regione Campania, dopo aver vinto le regionali del 2015, e in questa tornata elettorale si avvale del sostegno di 15 liste. Sono 7 i candidati alla presidenza della Regione Campania: De Luca, Stefano Caldoro per il centrodestra, Valeria Ciarambino per il Movimento 5 Stelle, Giuliano Granato per Potere al Popolo, Luca Saltalamacchia per Terra, Sergio Angrisano per il Terzo Polo e Giuseppe Cirillo per il Partito delle buone maniere.


Ciarambino ha votato nel seggio numero 23 della scuola “Omero” a Pomigliano d’Arco (Napoli), dove si è recata insieme con il marito. I due hanno atteso in fila il proprio turno nella scuola di via Mazzini, dove hanno potuto votare per il referendum, le elezioni regionali ed il rinnovo del Consiglio comunale di Pomigliano. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha votato nel seggio allestito nella scuola “Sulmona” in via Sandro Pertini, a Pomigliano d’Arco.


Di Maio si è recato al seggio intorno alle 11. Ad attenderlo, un piccola folla che lo ha accolto con un applauso. Pomigliano è uno dei tre comuni della Campania insieme a Giugliano e Caivano dove Movimento 5 Stelle e Partito democratico hanno presentato un candidato sindaco unitario. Il presidente della Camera Roberto Fico ha votato nel seggio allestito all’interno dell’Istituto comprensivo “G. Della Valle” in Salita del Casale, nel quartiere Posillipo a Napoli.


Fico si è recato a piedi al seggio poco prima delle 11. Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha votato stamani alle ore 11,15 nella Scuola Quarati al Vomero in via Paolo Tosti alla sezione n. 337. Intanto, il senatore del Movimento 5 Stelle Vincenzo Presutto, oggi rappresentante di Lista a San Giovanni a Teduccio denuncia: “Sono stato costretto a chiedere l’intervento della Polizia di Stato per fermare un altro rappresentante di lista, di un partito della coalizione afferente a De Luca Presidente che all’interno della scuola”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares