Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

Il Napoli si è allenato oggi pomeriggio allo stadio San Paolo in un clima di contestazione per i deludenti risultati della squadra in questo inizio di stagione. Un gruppo di tifosi azzurri si è piazzato all’esterno dell’ingresso degli spogliatoi per gridare la loro rabbia ai calciatori urlando “Giocatori mercenari”. Esposto anche lo striscione “Rispetto”. All’interno dello stadio scarsa presenza di pubblico con circa 500 persone sugli spalti ad assistere alla seduta di allenamento a porte aperte diretta da Carlo Ancelotti.
«Un operaio fa gli straordinari per
i figli e voi che guadagnate milioni vi lamentate?». E’ questo il tono sui social network, ma anche negli uffici, al bar, nelle metropolitane, dei commenti dei tifosi del Napoli che con il passare delle ore si schierano sempre più dalla parte della società contro i giocatori nel caos post Salisburgo. «Guadagnano tanto e non vogliono stare quattro giorni in albergo? Assurdo», commenta un giovane barista in centro mentre chiacchiera con un cliente, circondato da turisti stranieri, sottolineando uno degli slogan classici dei tifosi «viene prima la maglia».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •