X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

SORRENTO – 150 aziende della ristorazione da Vico Equense a Massa Lubrense si sono riunite sotto la sigla dell’associazione Ristoratori Penisola sorrentina e hanno nominato come presidente Francesco Schisano. Tutte assieme per chiedere alla regione Campania e all’Asl Napoli 3 Sud la possibilità di vaccinare tutti i dipendenti collegati alle attività. Una scelta per accelerare i tempi di messa in sicurezza sia di chi lavora nel settore sia dei turisti e avventori dei locali.

«Siamo certi che Regione Campania e l’Asl daranno parere favorevole alla nostra istanza e siamo grati a Federalberghi di aver fatto da apripista per accelerare il piano vaccinali. Consapevoli, come dichiarato precedentemente dal direttore dell’AlsNa3 Gennaro Sosto, che i vaccini saranno forniti solo quando saranno in surplus rispetto a quanti dovranno essere vaccinati in base alla tabella prevista dal Governo centrale». Anche per Francesco Gargiulo, patron del ristorante «Antico Francischiello» e presidente della neonata associazione Ristoratori Lubrensi «in questo momento così delicato per la categoria bisogna unire le forze».

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA