X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

SALERNO – «Rimane sullo sfondo nel nostro
Paese un clima di tensione e di scontro a volte implicito tra
potere politico e magistratura. Io credo che dobbiamo lavorare
perché un elemento di serenità prevalga nel nostro Paese anche
un diverso equilibrio tra potere giudiziario, politico e
legislativo». Così il governatore della Campania, Vincenzo De
Luca a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario a
Salerno. «Ci sono in modo particolare alcune questioni che
toccano davvero la vita di ogni cittadino, le imprese e le
attività produttive. Un’esplosione di microdelinquenza e di
nuove forme di delinquenza. Bullismo digitale, micro bande
giovanili, una perdita di principio di autorità. Questo crea un
clima di preoccupazione e di tensione nel Paese». De Luca,
inoltre, si è detto soddisfatto ed emozionato per aver visto
ospitare la cerimonia dell’inaugurazione dell’anno giudiziario
nella nuova Cittadella di Salerno. «Penso ad altri edifici
giudiziari, questa è una meraviglia che fa onore alla nostra
città e al nostro Paese».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares