Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto

RAVELLO (SA) – La musica a Ravello non finisce mai. Dai talenti dei conservatori alle grandi orchestre, dagli ensemble da camera alle percussioni: la Città della Musica unisce linguaggi e culture.
Un’altra bella storia è quella che verrà raccontata, martedì 15 ottobre (ore 12.30), nella Sala dei Cavalieri di Villa Rufolo: 35 musicisti, quasi tutte donne, provenienti da ogni parte del Giappone (principalmente Osaka, Hyogo, Kyoto, Shiga, Ehime e Gunma), indossando dei meravigliosi kimoni faranno rivivere melodie tradizionali e non, con le loro ocarine. Questo “strano” strumento di terracotta è molto popolare proprio in Giappone, dove è appunto nata l’Ocarina Japan Orchestra che riunisce a Osaka, sotto la guida di Riko Kobayaschi,i migliori musicisti divenuti protagonisti anche di tournée internazionali. È di questi giorni la partecipazione dell’ensemble al Festival di Musica da Camera di Bentivoglio, dove hanno partecipato al terzo Ocarina Rave Party – un grande raduno internazionale di ocarinisti – che quest’anno ha dedicato la sezione ai musicisti provenienti dall’affascinante Paese del Sol levante.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •