X
<
>

Lo sguardo di Luca Marinelli nei panni di Diabolik

Tempo di lettura 4 Minuti

SUPEREROINE e superuomini, gente comune e “freaks” sono le star dei film (forse) in sala nel corso di questo 2021 appena cominciato. Molti titoli andranno inevitabilmente online, altri contribuiranno alla ripartenza delle sale cinematografiche nei prossimi mesi. Ad oggi solo una cosa è certa: c’è quantità e qualità in arrivo.

La “meravigliosa” Diana Prince (l’attrice Gal Gadot) è la protagonista di Wonder Woman 1984 – in America e nel mondo, tra sala e piattaforme, ha già guadagnato più di 100 milioni di dollari – aprirà il 28 gennaio una lunga serie di film sui supereroi. Come Venom: La Furia di Carnage con Tom Hardy nel ruolo del rivale-alleato dell’Uomo Ragno e Woody Harrelson in quello del suo peggior nemico Carnage. Due titoli nuovi per il Marvel Cinematic Universe: Black Widow con Scarlett Johannsson e Florence Pugh e The Eternals sulla razza sovrumana capeggiata da Angelina Jolie. I fan ritrovano Harley Quinn in The Suicide Squad – Missione Suicida.

Tanti i film spostati dallo scorso anno sono pronti ad uscire. Sono attesi per i prossimi mesi il 25esimo 007: No Time To Die (l’ultimo con Daniel Craig protagonista) e un “doppio” Tom Cruise che riprende il ruolo dell’aviatore della Marina USA in Top Gun: Maverick e Mission: Impossible 7 girato nelle scorse settimane anche a Roma.

Due ritorni molto attesi per i fan dello sci-fi: The Matrix 4 e la prima parte del nuovo adattamento di Dune di Denis Villeneuve con un cast stellare, così come è attesissimo il noir Fino all’Ultimo Indizio con Denzel Washington e Rami Malek (noto per aver vestito i panni di Freddy Mercury). Anche il sequel dell’horror silenzioso A Quiet Place slitta al 2021. John Krasinski dirige di nuovo la compagna Emily Blunt nel secondo capitolo del film apocalittico, The Turning – La Casa del Male.

Attendiamo da un anno l’uscita di tre film molto attesi: Assassinio Sul Nilo di Kenneth Branagh, West Side Story di Stephen Spielberg e il prequel di The King’s Man. Anche Rifkin’s Festival di Woody Allen ed È stata la mano di Dio di Paolo Sorrentino sono molto attesi e, almeno il primo, si spera venga destinato alla sala (Netflix, che coproduce Sorrentino, potrebbe invece mandarlo direttamente in streaming).

Anche molti titoli italiani sono rimbalzati di mese in mese in attesa della riapertura delle sale. Partiamo da Freaks Out di Gabriele Mainetti, il regista di Lo Chiamavano Jeeg Robot, che dirige un film drammatico e fantastico su un circo di “freaks” nella Roma occupata dai nazisti. Atteso anche Diabolik dei Manetti bros. ispirato al personaggio ideato dalle sorelle Giussani. Luca Marinelli indossa la tutina nera del Re del Terrore, Miriam Leone è l’amata Eva Kant e Valerio Mastandrea l’ispettore Ginko che gli dà la caccia.

Non hanno “tutine” ma sono due persone comuni che si amano per vent’anni i due protagonisti di Supereroi il nuovo film di Paolo Genovese con Jasmine Trinca e Alessandro Borghi. È stato più volte rimandato anche Si Vive Una Volta Sola l’ultimo di Carlo Verdone. Tanti altri titoli italiani sono attesi per quest’anno: L’Ombra di Caravaggio di Michele Placido con Louis Garrell, Isabelle Huppert e Riccardo Scamarcio che è il protagonista anche di La Scuola Cattolica ispirato all’omonimo romanzo di Edoardo Albinati e recita con Margherita Buy in Tre Piani il nuovo film di Nanni Moretti tratto dal libro omonimo dell’israeliano Eshkol Nevo.

Sono anche attesi il sequel di Come un Gatto in Tangenziale, Ritorno a Coccia di Morto, di Riccardo Milani che dirige anche Corro da Te (con Favino), i nuovi film di Massimiliano Bruno (Ritorno al Crimine), Alessandro Gassmann (Il Silenzio Grande) e Sergio Rubini (I Fratelli De Filippo). L’opera prima di Filippo Meneghetti, Deux – Due, sarà candidata agli Oscar per la Francia e incanterà anche il pubblico italiano.

Avrebbe dovuto aprire il Festival di Cannes nel 2020, The French Dispatch, l’ultimo film di Wes Anderson. Ambientato nella redazione fittizia di un giornale americano edito in Francia con un cast stellare con i due volte premi Oscar Christoph Waltz e Frances McDormand. L’attrice è protagonista di Nomadland di Chloé Zhao, Leone d’Oro a Venezia.

Atteso anche il messicano Nuevo Orden di Michel Franco, premiato con il Leone d’Argento. Al Lido avevano incantato la critica il bosniaco Quo Vadis, Aida? di Jasmila Zbanic sul massacro di Srebrenica e lo spagnolo Madre di Rodrigo Sorogoyen per cui Marta Nieto ha vinto il premio come migliore attrice a Orizzonti. Probabile uscita al cinema anche per il thriller Una Donna Promettente scritto e diretto dall’attrice Emerald Fennell che ha interpretato Camilla in The Crown; la commedia brillante francese Il Discorso Perfetto; il film europeo dell’anno Un Altro Giro di Thomas Vinterberg; il doc prodotto da Luca Guadagnino The Truffle Hunters sui cacciatori di tartufo di Alba e The Mauritanian, nuovo film di Kevin MacDonald, regista de Il Re di Scozia, sul detenuto di Guantanamo Mohamedou Ould Slahi.

Sarà una stagione ricca anche per i più piccoli. Disney ha in cantiere il nuovo film Pixar Luca ambientato nella riviera ligure, Pinocchio con la coppia di Forrest Gump Tom Hanks e Robert Zemeckis, la favola colombiana Encanto e Raya e L’Ultimo Drago; poi Tom & Jerry, i sequel di Baby Boss, I Minions e Sing e il super atteso Space Jam: A New Legacy con LeBron James. Uscirà invece nel 2022 Barbie scritto e diretto da Greta Gerwig con Margot Robbie nei panni della bambola più famosa al mondo.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares