X
<
>

Fabio De Felice

Tempo di lettura 2 Minuti

La Campania è sempre più all’avanguardia nel settore hi-tech. Lo dimostrano realtà come Protom, aziendadi prodotti, soluzioni e servizi ad alta intensità tecnologica fondata nel 1995 dall’ingegnere Fabio De Felice, che si è recentemente aggiudicata l’XI edizione del Premio imprese per l’innovazione e il Premio dei premi.

Il primo dei due riconoscimenti è organizzato da Confindustria e realizzato in collaborazione con la Fondazione Giuseppina Mai, Confindustria Bergamo, con il sostegno di Bnp Paribas e Warrant Hub e con il supporto tecnico di Apqi. Nello specifico, Protom è risultata vincitrice della categoria Prize.

Il Premio dei premi è stato, invece, istituito dalla presidenza del Consiglio dei ministri su mandato della presidenza della Repubblica.

La cerimonia di consegna si è svolta in videocollegamento alla presenza del capo dello Stato, Sergio Mattarella.

Il riconoscimento è stato conferito ad aziende, enti pubblici, e professioni del design, individuati tra i vincitori dei premi per l’innovazione assegnati annualmente a livello nazionale dalle principali associazioni imprenditoriali e professionali nei settori dell’industria e del terziario, nonché da grandi gruppi industriali e dal dipartimento della Funzione Pubblica.

Il suo obiettivo è sia sostenere la capacità d’innovazione del settore imprenditoriale, del mondo universitario, della ricerca pubblica, della pubblica amministrazione e del terziario, sia di incentivare gli attori dell’innovazione a proseguire nell’attività creativa affinché si sviluppi una cultura del cambiamento, sensibilizzando, allo stesso tempo, i cittadini ed in particolare i giovani, ai temi della ricerca e dell’innovazione.

De Felice si è detto orgoglioso del fatto che sia stata riconosciuta la capacità di Protom di «innestare l’innovazione continua nei processi e nei prodotti».

Si tratta, ha proseguito, «di un riconoscimento all’intero gruppo di lavoro aziendale che di fronte alle nuove sfide ha costantemente utilizzato l’entusiasmo e l’impegno necessario. La nostra capacità di trasformare l’innovazione in business, attraverso l’implementazione di soluzioni ad alto contenuto tecnologico, continuerà ad essere la nostra stella polare per continuare a crescere».

  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares