X
<
>

Roberto Rosso, ex assessore regionale in Piemonte

Tempo di lettura < 1 minuto

TORINO – E’ stato rinviato a giudizio Roberto Rosso, ex assessore regionale in Piemonte per Fdi, accusato di scambio elettorale politico-mafioso. Lo ha stabilito il gup Elena Rocci. Il rinvio a giudizio riguarda anche altri dieci imputati nell’inchiesta Fenice sulla presenza della ‘ndrangheta nel Nord-Ovest (LEGGI).

Il processo è stato fissato il 9 luglio ad Asti. Con ogni probabilità sarà riunito a un altro procedimento, già in corso nella città piemontese, chiamato Carminius.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti (LEGGI) Rosso non solo avrebbe avuto contatti telefonici ma anche di persona con uomini delle ‘ndrine. In particolare avrebbe incontrato Onofrio Garcea, esponente di Sant’Onofrio del clan Bonavota in Liguria che aveva il compito di riorganizzare un gruppo a Carmagnola, nel comitato elettorale di via Alfieri a Torino.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares