X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

Un tampone positivo al Covid è sempre motivo di ansia per chi riceve il referto. E, tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi la malattia si risolve da sola con pochi sintomi, nessuna complicazione o necessità di ricovero in ospedale.

Il medico di base può seguire il paziente a casa, dispensando consigli che negli scorsi giorni sono stati raccolti in un apposito vademecum realizzato dalla Simg, la  Società italiana di medicina generale e delle cure primarie, in collaborazione con la Simit, Società italiana di malattie infettive e tropicali.  

Il parametro seguito dagli esperti sono le indicazioni dell’Organizzazione mondiale della sanità.

In caso di febbre si possono scegliere i comuni rimedi per l’influenza: dalla tachipirina, all’ibuprofene all’aspirina.

Oltre a misurare costantemente la temperatura è utile tenere sotto controllo la saturazione acquistando degli appositi dispositivi ed effettuare la rilevazione sia a riposo che dopo uno sforzo.

La frequenza respiratoria è un altro parametro facilmente valutabile a casa. Il ricovero «è necessario quando i segni vitali diventano instabili ma anche quando la SpO2 diminuisce rapidamente, cioè entro 2 ore.

La decisione di ricoverare un paziente Covid dipende anche dall’impossibilità di fornire un’adeguata assistenza domiciliare a causa delle condizioni socio-familiari di base».

L’eparina può essere somministrata nel caso di pazienti a domicilio se il periodo di allettamento si prolunga, per evitare il rischio di trombosi.

Gli antibiotici, invece, «non dovrebbero essere prescritti a casa a meno che non vi sia un forte sospetto clinico di una superinfezione batterica durante il corso di Covid-19, come evidenziato da una ricomparsa di febbre dopo un periodo di defervescenza e/o evidenza radiologica di polmonite di nuova insorgenza e/o evidenza microbiologica di infezione batterica».

Quanto agli integratori di vitamina D, sottolinea ancora l’opuscolo, «sono necessari ulteriori studi, inclusi studi randomizzati controllati, per valutare l’efficacia della supplementazione di vitamina D sul decorso clinico di Covid-19».


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares