X
<
>

Massimo Giletti

Tempo di lettura < 1 minuto

MASSIMO GILETTI

Il suo contratto con La7 è scaduto e in più occasioni il conduttore l’ha ricordato (anche in trasmissione), facendo capire che all’orizzonte potrebbe esserci una separazione con l’emittente di Urbano Cairo, che forse come nessun’altra tv ha dato a Giletti la libertà di scelta nei contenuti di “Non è l’Arena”.

Tuttavia, i palinsesti di Rai e Mediaset sono stati già annunciati e di Giletti non c’è traccia. Così come non c’è “Non l’Arena” in quelli di La7. 

Che sia la solita menata, già vista più volte, oppure il conduttore approderà in un’altra rete?

ANNI 20

Il talk in prima serata di Rai2 (poi spostato in seconda serata) non ha dato i risultati sperati, anche se va detto che tutti i nuovi programmi faticano un po’ all’inizio (è capitato anche a Floris con Ballarò su Rai3 e a Nemo su Rai2).

Nonostante l’impegno della squadra degli inviati quel che resta alla mente dei telespettatori è l’incerta conduzione del programma, affidato a Francesca Parisella, che in più di un’occasione ha lasciato alquanto a desiderare.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA