X
<
>

Il robot Ai-Da

Tempo di lettura < 1 minuto

Ai-Da che è un robot di fabbricazione inglese – verosimilmente femmina – spedit-a/o in Egitto per una mostra, è stat-a/o arrestat-a/o (il gender qui è dubbio) come spia. È dovuto intervenire l’ambasciatore britannico per farl-a/o liberare. La notizia è particolare assai perché apre una controversia di certo giuridica ma anche gnoseologica. Una volta per tutte risolve la triangolazione di robot-umano-umanoide e la risposta, come da consuetudine, è manettara. Ma non deve meravigliarci. Ci riporta direttamente a Pinocchio, il burattino umano e umanoide. Manco il tempo di muovere i primi passi e si ritrova in catene. Tra due carabinieri.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA