X
<
>

Mario Draghi durante la conferenza stampa di Natale

Condividi:

I giornalisti che applaudono alla conferenza del Presidente del Consiglio. Con Silvio Berlusconi sarebbero sbarcati i Marines per esportare la democrazia. Con Romano Prodi l’ovazione sarebbe stata commentata come una prova di cattolicesimo adulto (come i boy-scout di fronte al vescovo). Con Giulio Andreotti – buonanima – l’applauso sarebbe stato spiegato con un qui pro quo: “Ma non è Alighiero Noschese quello che si fa la gobba e la vocetta per imitare il Presidente del Consiglio?”. Invece era appunto Mario Draghi ed è il super-mega-direttore galattico al brindisi di Natale con Fantozzi.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA