X
<
>

Condividi
Tempo di lettura 4 Minuti

BARI – Sono 60 le etichette vincitrici del Concorso dei vini del Sud Italia di Radici del Sud, che si è svolto al Castello di Sannicandro di Bari, nel pieno rispetto delle norme anti Covid.

Le due giurie, composte interamente da giornalisti e addetti ai lavori italiani o da stranieri che vivono nel nostro Paese, hanno degustato più di 300 vini che erano stati inviati da oltre 125 aziende provenienti da Sardegna, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia.

Hanno decretato un unico premio con un primo, secondo e terzo classificato per ogni batteria di vino e in aggiunta i migliori tre vini biologici del Sud. I giudici hanno inoltre evidenziato come dalle degustazioni sia emersa la grande attitudine di questi vini all’invecchiamento.

I VINI VINCITORI PER CATEGORIE

SPUMANTI BIANCHI
 – CENTOCAMERE BIANCO, BARONE G.R. MACRÌ, CALABRIA
 – ISOTTEO, COPPI CASA VINICOLA, PUGLIA, 2018
 – SPUMANTE BRUT, COPPOLA1971, SICILIA

SPUMANTI ROSE
 – NEROVENTUNO SPUMANTE BRUT, COPPOLA1971, SICILIA, 2019
 – ROSÉ SPUMANTE BRUT, CAIAFFA VINI, PUGLIA, 2019, BIO
 – ANIMANERA, ROSSOVERMIGLIO, CAMPANIA

FALANGHINA
 – FALERNO DEL MASSICO DOP BIANCO, VILLA MATILDE AVALLONE, CAMPANIA, 2019
 – GRANDE FARNIA, IOVINO AZIENDA AGRICOLA-VITIVINICOLA, CAMPANIA, 2019
3° EX AEQUO – NOBILES, L’ANTICA CANTINA, PUGLIA, 2019
3° EX AEQUO – ROSSOVERMIGLIO FALANGHINA DEL SANNIO, ROSSOVERMIGLIO, CAMPANIA, 2018

GRECO
1° – CALPAZIO, SAN SALVATORE 1988, CAMPANIA, 2019, BIO
 – RÈFULU, CASA COMERCI, CALABRIA, 2019, BIO
 – GRECO DI TUFO CLAUDIO QUARTA, SANPAOLO DI CLAUDIO QUARTA VIGNAIOLO, CAMPANIA, 2019

VERMENTINO
1° EX AEQUO – CONTISSA, CANTINA TREXENTA, SARDEGNA, 2019
1° EX AEQUO – TERRA E MARE 2019, UNMAREDIVINO DI SINI GIOACCHINO, SARDEGNA, 2019
 – CAPICHERA, CAPICHERA, SARDEGNA, 2018
 – CALA SILENTE, CANTINA SANTADI, SARDEGNA, 2019

FIANO
 – FIANO DI AVELLINO DOCG, SANPAOLO DI CLAUDIO QUARTA VIGNAIOLO, CAMPANIA, 2019
 – TORRE DEL FALCO FIANO PUGLIA IGT, TORREVENTO, PUGLIA, 2019
 – ZIOPÌ, TENUTA MASSANOVA, CAMPANIA, 2019

GRUPPO MISTO VINI BIANCHI
 – FUNTANAFRISCA, FRADILES VITIVINICOLA, SARDEGNA, 2019
2° EX AEQUO – VERBO MALVASIA, CANTINA DI VENOSA, BASILICATA, 2019, BIO
2° EX AEQUO – MINUTOLO ALTURE, CANTINE PAOLOLEO, PUGLIA, 2018
2° EX AEQUO – ADÈNZIA BIANCO, BAGLIO DEL CRISTO DI CAMPOBELLO, SICILIA, 2019
3° EX AEQUO – COSTA DEL MULINO ABRUZZO COCOCCIOLA DOC, CANTINA FRENTANA, ABRUZZO, 2019
3° EX AEQUO – PECORINO PASETTI, PASETTI, ABRUZZO, 2019

ROSATI DEL SUD
 – LAMEZIA DOC ROSATO, STATTI, CALABRIA, 2019
 – TERRE DI ORAZIO, CANTINE DI VENOSA, BASILICATA, 2014
 – VERITAS CASTEL DEL MONTE BOMBINO NERO DOCG, TORREVENTO, PUGLIA, 2019

GRUPPO MISTO VINI ROSSI
 – BENANTI CONTRADA CAVALIERE, ETNA DOC ROSSO, BENANTI, SICILIA, 2018
 – ETNA ROSSO DOC, NERI AGRICOLTURA DELL’ETNA, SICILIA, 2018
 – FERVORE, TERRE DI BALBIA-VITICOLTORI IN ALTOMONTE, CALABRIA, 2016, BIO

MONTEPULCIANO
1° EX AEQUO – RITORNA – MONTEPULCIANO D’ABRUZZO DOC, AZIENDA AGRICOLA GIOVENZO, ABRUZZO, 2018
1° EX AEQUO – MONTEPULCIANO D’ABRUZZO DOC MALANDRINO, CATALDI MADONNA, ABRUZZO, 2018
 – MONTEPULCIANO D’ABRUZZO, TENUTA TRE GEMME, ABRUZZO, 2017
 – FOSSO CANCELLI, CIAVOLICH, ABRUZZO, 2015

NEGROAMARO
1°  – ANIMA DI NEGROAMARO LIZZANO NEGROAMARO DOP SUPERIORE, TENUTE EMÉRA DI CLAUDIO QUARTA VIGNAIOLO, PUGLIA, 2018
 – MASSERIA BORGO DEI TRULLI LIALA NEGROAMARO IGP SALENTO 2019, MASSERIA BORGO DEI TRULLI, PUGLIA
 – ORFEO, CANTINE PAOLOLEO, PUGLIA, 2018

PRIMITIVO
 – COLLEZIONE PRIVATA COSIMO VARVAGLIONE, VARVAGLIONE 1921, PUGLIA, 2016
 – PATRUNALE COLLEZIONE PRIVATA, VINICOLA PALAMÀ, PUGLIA, 2016
 – BUSA, MADRI LEONE, PUGLIA, 2019

NERO DI TROIA
 – DONNA CLELIA SAN SEVERO NERO DI TROIA, PALLOTTA LEONARDO, PUGLIA, 2015
2° EX AEQUO – KALINERO, DOMUS HORTAE VIGNAIOLI DAL 1788, PUGLIA, 2017
2° EX AEQUO – VERSURE 105, CANTINA VIGNAIOLI PUGLIESI, PUGLIA, 2017
3° EX AEQUO – F.D.NERO DI TROIA, BOTROMAGNO/PODERI D’AGOSTINO, PUGLIA, 2018, BIO
3° EX AEQUO – ANIMA DI NERO, MICHELE BIANCARDI – CANTINE E VIGNE DAUNE, PUGLIA, 2017, BIO
3° EX AEQUO – AUGUSTALE, CRIFO, PUGLIA, 2015

CANNONAU
 – MAMUTHONE, GIUSEPPE SEDILESU, SARDEGNA, 2017, BIO
 – NURULE, CANTINA DORGALI, SARDEGNA, 2015
3° EX AEQUO – JANKARA CANNONAU DI SARDEGNA DOC, JANKARA, SARDEGNA, 2018
3° EX AEQUO – CANNONAU DI SARDEGNA NERO SMERALDO, UNMAREDIVINO DI SINI GIOACCHINO, SARDEGNA, 2018

AGLIANICO
 – TERRA ASPRA AGLIANICO IGP BASILICATA, TENUTA MARINO, BASILICATA, 2013, BIO
 – ARAGONA, CANTINE KANDEA, PUGLIA, 2013
 – FORENTUM D.O.C.G., VITIS IN VULTURE, BASILICATA, 2016

TAURASI (AGLIANICO)
 – TAURASI, BOCCELLA ROSA, CAMPANIA, 2015
 – HORUS TAURASI RISERVA DOCG, CANONICO & SANTOLI, CAMPANIA, 2015
 – PENTAMERONE, CANTINE DELITE, CAMPANIA, 2015, BIO

VINO BIO
 – MAMUTHONE, GIUSEPPE SEDILESU, SARDEGNA, 2017, BIO
 – FERVORE, TERRE DI BALBIA-VITICOLTORI IN ALTOMONTE, CALABRIA, 2016, BIO
 – TERRA ASPRA AGLIANICO IGP BASILICATA, TENUTA MARINO, BASILICATA, 2013, BIO

LE GIURIE

Giuria 1: Antonio Tomacelli, giornalista – Presidente di giuria; Genny Van Gomez, giornalista; Franco Santini – giornalista; Maurizio Gily – agronomo e divulgatore scientifico; Paolo Frugoni – buyer; Leonardo Palumbo – enologo.

Giuria 2: Maurizio Valeriani – giornalista – Presidente di giuria; Marco Sciarrini – giornalista; Maurizio Gabriele – giornalista; Katarina Andersson – giornalista; Carlotta Salvini – Sommelier Fisar; Lino Carparelli – enologo.

“La considerazione principale risultata da questi due giorni di confronto è la splendida forma in cui i giudici hanno trovato i vini degustati, considerando che erano stati inviati ancora nel 2020 per l’edizione che doveva svolgersi a giugno – dichiara Nicola Campanile, organizzatore della manifestazione – L’ottima conservazione e un tempo di affinamento più lungo ha fatto emergere un’evoluzione inaspettata sia sotto il profilo aromatico ma anche di struttura in tutti i vini. Questo a dimostrazione del fatto che sia i bianchi che i rosati del Sud hanno grandi potenzialità per un mercato sempre più pronto al consumo di vini invecchiati”. L’appuntamento con la prossima edizione di Radici del Sud sarà dal 9 al 14 giugno, dove emergenza permettendo, la manifestazione riprenderà le attività in calendario e si svolgerà come negli anni passati.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA