X
<
>

Tempo di lettura 4 Minuti

Alla fine sarà stato il maggiordomo. Berlusconi ha contratto il Covid19, questo lo sanno tutti, ma non è ancora chiaro come lo abbia preso. E allora ecco partire la caccia all’untore, colpevole di aver costretto l’ex premier allo smart working. Infatti Silvio Berlusconi ha comunicato tramite il suo staff di essere asintomantico e in isolamento nella storica villa di Arcore dove continua a occuparsi delle elezioni.

Il “Cavaliere contagiato” fa dunque sapere di essere ancora in sella, ma come si sia trovato nelle condizioni di un qualunque impiegato delle sue aziende resta un mistero. L’unico indizio è la Sardegna, regione trovatasi da terra a prova di Covid a generatrice di focolai.

E quando di parla di estate, Sardegna e Berlusconi è impossibile non pensare subito a Flavio Briatore e al suo Billionaire, locale famosissimo dove tutti i famigliari dell’ex premier godono di un trattamento di favore. Le cronache di come Barbara Berlusconi venisse riservato il super-privè del Billionaire sono facilmente reperibili. E quindi il primo a essere colpevolizzato è stato proprio l’amico di vecchia data.

L’imprenditore è tornato in questi giorni sulle pagine di tutte le testate nazionali proprio per il Coronavirus: prima è stato chiuso il suo celeberrimo locale perché è diventato il centro di un nuovo focolaio di contagiati. Poi lui stesso è finito ricoverato in ospedale il 24 agosto, ma nei primi giorni ha provato a smentire che fosse per il Covid parlando di una prostatite. Il governatore campano De Luca sul tema aveva commentato: “Si sta curando la prostatite ai polmoni”.

Nel frattempo, Daniela Santanché ha provato a sostenere la stessa tesi in televisione e per contrappasso ora è lei che ospita Briatore per il periodo di isolamento domiciliare.

Questa catena di sfortune legate all’imprenditore ha suggerito a tutti che potesse essere proprio Briatore, scopertosi neo menagramo, ad aver trasformato Silvio nel cavaliere contagiato: dopo aver indirettamente aiutato la Sardegna a perdere la fama di terra sicura dalle infezioni, dopo aver spinto un’amica a una comica difesa, sembrava ovvio che avesse affondato pure l’ex premier.

Il sospetto non era nato a caso: in un video insieme del 12 agosto Briatore diceva: “Ti trovo in forma”. Una frase subito diventata spauracchio per tutti i superstiziosi come lo “Stai sereno” di Matteo Renzi rivolto a Enrico Letta.

Ma i tamponi sembrano aver “scagionato” l’imprenditore: i test effettuati il 25 agosto riportavano un esito negativo per l’ottantaquattrenne Berlusconi, sono i successivi che lo hanno spedito in smart working nell’esilio dorato di Arcore.

Ma se non Briatore allora chi? Dopo l’ipotesi amico, è scattata quella di famiglia pensando ai più giovani che si sono dedicati alla “vita smeralda” sulle coste sarde.

La trentaseienne Barbara è in pole position tra gli “indagati”. Troppe feste secondo il patriarca contagiato che pare l’abbia pure redarguita: lei era risultata positiva già a metà agosto. Ma sembra non abbia rinunciato del tutto alla vita festaiola, passando rapidamente da Maracaibo mare forza 9 a Sardegna col Covid 19.

Barbara però non è l’unica: il virus adora le famiglie. Specie se numerose come i Berlusconi. E quindi ha colpito anche il figlio Luigi e Marta Fascina, la nuova compagna di Berlusconi. Una notizia confermata ieri e che gettato nel panico anche i più fedeli collaboratori del Cavaliere contagiato: Niccolò Ghedini, Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini hanno scoperto improvvisamente di correre il rischio di aver contratto il Coronavirus.

E così in un attimo da possibile questione di amicizia, passando per una crisi famigliare tra generazioni, alla fine il contagio del Cavaliere è diventato pure un fatto politico con lo stato maggiore di Forza Italia che potrebbe trovarsi in smart working proprio in periodo di elezioni.

Chissà che a qualcuno non dispiaccia viverle per una volta dal divano in pantofole invece che correndo di città in città.

La fibra ormai è piuttosto diffusa, almeno quella internet. E quindi non dovrebbe essere difficile collegarsi con i territori. Il primo a partire con la vita in telelavoro è proprio Berlusconi senior, come annunciato dal numero due di Forza Italia Antonio Tajani: “Il Presidente Berlusconi è in piena forma. Mi ha appena confermato che si collegherà con la manifestazione di Forza Italia a Genova verso le 17:30”.

Ma se l’ultima volta che un amico ha elogiato il suo stato di salute è stato subito prima di scoprire di essere stato contagiato dal Covid, forse dopo le dichiarazioni di Tajani da Arcore è partito un ordine per un paio di tonnellate di cornetti rossi e altri oggetti porta fortuna: da Cavaliere contagiato a Cavaliere ricoverato il passo è brevissimo.

Alla fine, il dubbio resta aperto: chi ha contagiato Silvio?

Un amico, un famigliare, una delle mille donne che si dice girino ancora nei letti dell’ex premier?

Tra sospetti più o meno fondati, la pista più probabile pare che alla fine sarà quella dei vecchi libri gialli: il colpevole è il maggiordomo.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares