X
<
>

Tempo di lettura 2 Minuti

ROMA – Ancora una impennata dei casi di contagio di Coronavirus in Italia tanto da destare la preoccupazione del ministro della Salute Roberto Speranza.

Il ministro Speranza, infatti, ha precisato che «siamo in una stagione che nessuno poteva immaginare. Ora i numeri ci dicono in maniera molto chiara che siamo dentro una sfida enorme nel mondo, in Europa e nel nostro Paese, e dobbiamo ragionare su come affrontarla e provare a vincerla. La situazione è seria, delicata e ancora ci vede pienamente in battaglia».

Nelle ultime 24 ore, infatti, i nuovi positivi – secondo quanto riportato nel consueto bollettino reso noto dal ministero della Salute – sono ben 3.678, poco più di mille rispetto a ieri, quando erano stati 2.667. Ma sono molti di più i tamponi: 125.312 mila (ieri erano 99.742).

Aumentano anche i decessi: 31 (+3 rispetto a ieri) che portano il totale a 36.061.

Il totale dei guariti invece sale a 235.303 (+1204), mentre gli attuali positivi sono 62.576 (+2.442).

Ad oggi sono 3.782 (156 in più rispetto a ieri) i ricoverati con sintomi, 337 (18 in più) invece si trovano in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 58.457 persone.

Le regioni con il maggior numero di nuovi casi sono Campania (544), Lombardia (520), Veneto (375) e Lazio (357).

La regione con l’incremento minore è il Molise (1).

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares