X
<
>

Il presidente Giuseppe Conte durante il suo discorso

Tempo di lettura 2 Minuti

ROMA – «Lunedì si torna a scuola, in gran parte d’Italia. Rivolgo un augurio a studenti, insegnanti, personale scolastico, genitori. Sarà un momento di intensa emozione. Così almeno è stato per me, ogni primo giorno di scuola. E’ un’emozione che vivrò anche io da capo di un governo che si è impegnato per il ritorno in sicurezza ma anche da padre di un figlio».

Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in un videomessaggio postato sui social.

https://www.facebook.com/watch/?v=3133978586728862&extid=FP9j91BSyRq1lVp2

«Questo rientro in classe è davvero importante – ha aggiunto Conte – ci saranno difficoltà e disagi soprattutto all’inizio ma dovrete fare la vostra parte e rispettare le regole di tutela. La scuola vi consente di rafforzare il vostro bagaglio di conoscenze. Tornate a scuola anche per comunicare meglio, per confrontarvi, per coltivare i sogni che avrete, per rafforzare la vostra coscienza critica, per imparare che prima di ogni altra cosa viene il rispetto della persona, a prescindere dalle sue convinzioni. La scuola è il cuore pulsante del nostro Paese – ha aggiunto il presidente del Consiglio – è un luogo di accoglienza particolarmente prezioso, che accompagna i ragazzi nei processi di crescita. Nella scuola si concentrano tutti i progetti di un futuro migliore».

Non è mancato un passaggio sull’edilizia scolastica, e una scuola che «sconta carenze strutturali che ci trasciniamo da anni, aggravate dall’attuale pandemie» così come un pensiero al personale scolastico e «agli insegnanti che hanno fatto uno sforzo straordinario in questi mesi di lockdown continuando a svolgere lezioni con la didattica a distanza. Non era affatto facile e per questo vi siamo grati. Ringrazio le famiglie che hanno fatto tanti sacrifici e grazie ai dirigenti e a tutto al personale della scuola. Saremo con tutti voi. Siamo al vostro fianco – ha concluso il premier – e lo continueremo a essere».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares