X
<
>

Tempo di lettura 3 Minuti

Con decreto dirigenziale n. 275 del 23 luglio 2020, pubblicato sul Burc speciale n. 154 del 27 luglio 2020, la direzione generale per le politiche culturali e il turismo ha approvato l’avviso riguardante le ulteriori misure di sostegno al comparto turistico nell’ambito del piano delle misure per l’emergenza socio-economica della Regione Campania.

I presupposti dell’intervento

La Regione Campania ha sempre considerato la promozione e lo sviluppo del turismo quali obiettivi prioritari per la valorizzazione del territorio e per il settore di intervento di riferimento, e riconosciuto che il turismo contribuisce alla crescita civile, culturale, sociale e morale delle comunità ospitanti, degli ospiti e dei visitatori.
In questo contesto l’amministrazione ha sempre valorizzato il ruolo delle associazioni pro loco nelle diverse e autonome espressioni culturali e riconosciuto il valore sociale delle medesime liberamente costituite e delle loro attività come espressione di partecipazione, di solidarietà e di pluralismo.

L’impatto del covid-19 sul settore

Le misure di contrasto e di contenimento sul territorio nazionale e regionale del diffondersi del virus, hanno determinato impatti negativi generalizzati nel sistema economico, ma ancor più a quelle appartenenti al comparto turistico.
Nell’ambito di questa situazione la Giunta regionale, per fronteggiare l’emergenza, ha approvato il piano delle misure concernenti il sostegno alle imprese del comparto turistico. Ora, a ulteriore potenziamento di queste misure destinate al comparto turistico così duramente colpito, è stato attivato un programma di sostegno destinato esclusivamente alle associazioni pro loco.

La misura prescelta

L’avviso, in particolare, ha per oggetto la concessione di un bonus una tantum di 2 mila euro a sostegno delle attività di promozione del territorio a livello locale volte a stimolare la ripresa dei flussi turistici, conseguente alla cessazione delle misure restrittive assunte per evitare la diffusione del contagio da covid-19.

I soggetti destinatari

Il bonus è destinato esclusivamente alle associazioni pro loco iscritte all’albo regionale.

Le risorse a disposizione

La dotazione finanziaria a disposizione ammonta complessivamente a 1,2 milioni di euro a valere sulle risorse iscritte sul competente capitolo di spesa con decreto dirigenziale n. 249 del 10 luglio 2020 dalla direzione generale per le politiche culturali e il turismo.

La documentazione da presentare

La richiesta di erogazione del bonus una tantum di 2 mila euro deve essere redatta esclusivamente secondo il modello allegato, a pena di inammissibilità dell’istanza, e deve pervenire all’amministrazione mediante posta elettronica certificata inviata all’Agenzia Campania Turismo all’indirizzo [email protected] e, per conoscenza, alla direzione generale per le politiche culturali e il turismo all’indirizzo pec [email protected]

L’oggetto della pec, sempre a pena di inammissibilità della domanda, dovrà contenere la seguente dicitura: “DGR n. 312/2020 – Richiesta bonus una-tantum di 2.000,00 euro – Albo regionale pro loco n. pos. ”.

L’erogazione del bonus

L’Agenzia Campania Turismo disporrà la liquidazione del bonus di 2 mila euro a ciascuna associazione pro loco richiedente con proprio provvedimento, previa verifica dell’effettiva iscrizione nell’Albo regionale pubblicato sul Burc n. 134 del 29 giugno 2020, consultabile sul sito istituzionale della Regione Campania, disponendone l’accredito su conto corrente bancario o postale intestato esclusivamente all’associazione pro loco.

Presentazione della domanda

La procedura per la presentazione della domanda di bonus è attiva dal 27 luglio 2020. L’amministrazione regionale segnala che qualsiasi richiesta pervenuta in maniera difforme rispetto alle modalità indicate nell’avviso ovvero che sia stata depositata prima della pubblicazione dell’avviso stesso sul Burc sarà considerata nulla e, di conseguenza, non consentirà di ottenere il beneficio.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares