X
<
>

Condividi
Tempo di lettura 2 Minuti

ROMA (ITALPRESS) – Esordio da sogno per la Lazio, che strapazza il Borussia Dortmund 3-1 nella 1^ giornata del girone F di Champions League, trascinata dal solito Immobile. La Scarpa d’Oro in carica mette la firma su un primo tempo magistrale. Il raddoppio è autogol del portiere dei tedeschi, che avevano riaperto il risultato con Haaland a venti minuti dalla fine. La rete di Akpa Akpro chiude il match per gli uomini di Inzaghi.

I biancocelesti tornano a disputare la Champions dopo tredici anni dall’ultima apparizione nella fase a gironi nella stagione 2007/08, mentre, con Pioli in panchina, nel 2015, furono eliminati nel preliminare dal Bayer Leverkusen.

Inzaghi non potrebbe essere più soddisfatto dell’inizio di match dei suoi, propositivi e senza paura pur di fronte ad Haaland e compagni. Passano appena sei minuti e Immobile concretizza quanto di buono visto, segnando l’1-0 su assist di Correa. L’attaccante azzurro va a un soffio dalla doppietta al quarto d’ora ma trova la risposta del portiere. Correa invece si divora il gol. Il raddoppio arriva al 23′ su calcio d’angolo, colpo di testa di Luiz Felipe ma autogol di Hitz.

Il Borussia sbaglia tanto favorendo le ripartenze biancocelesti. Ha due grandi occasioni nel primo tempo: il tiro di Guerreiro salvato da Strakosha sulla traversa e il tentativo di Meunier imbeccato da Haaland. La Lazio domina il finale di frazione, meriterebbe un’altra rete per le chance create (Leiva e Luis Alberto). La reazione dei tedeschi si vede nella ripresa, ancora decisivo Strakosha su Haaland.

I biancocelesti sanno soffrire ma il Dortmund riapre la contesa al 71′ con il sinistro dell’attaccante norvegese sotto la traversa. A chiudere definitivamente i conti ci pensa il subentrato Akpa Akpro, che al 76′ mette il sigillo sul 3-1 e sui primi tre punti in Champions. Nell’altra gara del girone, Bruges ha battuto 2-1 lo Zenit.

In collaborazione con Italpress


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. 
Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. 
Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

Condividi

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA