X
<
>

Rino Gattuso, allenatore del Napoli

Tempo di lettura < 1 minuto

ERANO gli ultimi attesissimi, verdetti del campionato di Serie A: la Juventus e il Milan, battendo rispettivamente il Bologna e l’Atalanta fuori casa, hanno ottenuto il pass per partecipare alla prossima edizione della Champions League. Resta fuori il Napoli: fatale il pareggio per 1-1 ottenuto al “Maradona” contro il Verona. Un pareggio che fa scivolare la formazione partenopea al quinto posto in campionato, buono per partecipare all’Europa League.

Nessun problema per la Juventus a Bologna: Pirlo lascia anche fuori Cristiano Ronaldo ma i bianconeri non accusano la mancanza dell’asso portoghese e travolgono il Bologna 4-1.

Più sofferta la vittoria del Milan: a Bergamo l’Atalanta gioca da par suo, ma si arrende a due calci di rigore trasformati da Kessiè nel finale del primo e del secondo tempo.

Il Napoli ha lungamente accarezzato la possibilità del terzo posto. La formazione di Gattuso dopo il vantaggio segnato da Rrahmani dopo un’ora, ha subìto la rete del pareggio di Faraoni dopo soli otto minuti e non è più riuscita a trovare la via delle rete. A fine partita il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in un tweet ha ringraziato Gattuso per il lavoro svolto augurando le migliori fortune per il futuro e quindi annunciando il divorzio dal tecnico.

La classifica finale dei primi posti del campionato di Serie A vede allora Inter 91 punti, Milan 79, Atalanta e Juventus 78, Napoli 77.


La qualità dell'informazione è un bene assoluto, che richiede impegno, dedizione, sacrificio. Il Quotidiano del Sud è il prodotto di questo tipo di lavoro corale che ci assorbe ogni giorno con il massimo di passione e di competenza possibili.
Abbiamo un bene prezioso che difendiamo ogni giorno e che ogni giorno voi potete verificare. Questo bene prezioso si chiama libertà. Abbiamo una bandiera che non intendiamo ammainare. Questa bandiera è quella di un Mezzogiorno mai supino che reclama i diritti calpestati ma conosce e adempie ai suoi doveri.  
Contiamo su di voi per preservare questa voce libera che vuole essere la bandiera del Mezzogiorno. Che è la bandiera dell’Italia riunita.
ABBONATI AL QUOTIDIANO DEL SUD CLICCANDO QUI.

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA