X

La fila alla stazione centrale di Milano

Tempo di lettura < 1 minuto

LE immagini dell’assalto ai treni diretti al Sud si ripetono alla stazione ferroviaria di Milano centrale. E’ accaduto venerdì 13 marzo, in serata, quando in tanti hanno deciso di salire sui treni diretti in Sicilia e Puglia. Sono i convogli utilizzati normalmente per raggiungere tutte le regioni del Sud, l’unico mezzo pubblico di collegamento vista la mancanza di voli.

I due treni sono partiti da Milano ieri sera, il primo alle 20,10 per la Sicilia, il secondo alle 20,50 per la Puglia, con tanta gente che ha prima fatto la fila per superare i controlli e poi ha deciso di viaggiare nei piccoli scompartimenti tra vagoni letto e cuccette.

Nelle regioni del Sud sono stati predisposti diversi controlli. In Calabria, la presidente Jole Santelli ha reso noto: «Voglio tranquillizzare i calabresi: ho sentito il Prefetto di Catanzaro che mi ha rassicurata sulla rete dei controlli che saranno capillari, ai fini della prevenzione del contagio. A coloro che in queste ore hanno fatto ritorno, raccomando di rispettare il periodo di quarantena e di comunicare immediatamente la propria presenza in Calabria alle autorità sanitarie locali e attraverso il sito  https://emergenzacovid.regione.calabria.it/».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares