X
<
>

Il post Facebook dei Cugini di Campagna

Condividi:

I Cugini di Campagna, storici interpreti di “Anima mia”, hanno oramai dichiarato guerra ai Maneskin, la band romana che sta spopolando in tutto il mondo.

I Maneskin, dopo la vittoria del Festival di Sanremo, dell’Eurovision Song Contest e il raggiungimento delle vette di classifiche mondiali, sono partiti alla conquista dell’America. Ennesimo traguardo il loro, esibirsi a Las Vegas come gruppo spalla dei Rolling Stones.

Proprio sull’abbigliamento indossato dai giovani romani durante il concerto si sono concentrati i Cugini di Campagna pubblicando sui social gli outfit a confronto. Le foto ritraggono Damiano (leader dei Maneskin) e Nick Luciani (co fondatore dei Cugini di Campagna), entrambi in abiti a stelle e strisce.

E così la band di “Anima mia” incalza: «I Maneskin si sono esibiti negli Usa, prima dei Rolling Stones, imitando, nel vestire i Cugini di Campagna. Basta copiare i nostri abiti».

La foto è diventata virale e il web se la ride. Probabilmente per la polemica al limite del surreale. Ma a rendere tutto più “simpatico” si aggiunge un video di qualche mese fa, di una concerto dei Cugini di Campagna durante il quale proprio loro hanno portato sul palco la cover di “Zitti e buoni” dei Maneskin. Lo stesso brano di cui Ivano Michetti (altro membro fondatore del gruppo storico) aveva detto: «non si capisce niente, manco ‘na parola».

Intanto, dopo il trionfo negli Usa, Damiano, Victoria, Ethan e Thomas si preparano per gli Europe Music Awards per i quali hanno ricevuto tre nomination: Best Rock, Best Group e Best Italian Act.

I Cugini di Campagna in concerto mentre cantano “Zitti e buoni” dei Maneskin
Condividi:

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA