X
<
>

Tempo di lettura < 1 minuto

I partecipanti hanno indossato maschere di cartone raffiguranti i volti del premier Mario Draghi, del ministro Roberto Speranza e del governatore Vincenzo De Luca. L’hanno ribattezzata “A cena con il Governo” la protesta andata in scena ieri sera a Salerno, organizzata dall’Associazione Imprese Salerno e Provincia (Aisp). Intorno alle 20.30 un gruppo di circa 50 persone si è ritrovato in un ristorante di corso Garibaldi per contestare le misure restrittive messe in campo da Governo e Regione, all’origine del collasso economico delle attività. L’iniziativa è collegata al movimento nazionale #ioapro, attivo nelle piazze italiane da alcune settimane. Diversi esercenti hanno annunciato da giorni la volontà di aprire i propri negozi a partire da oggi, mercoledì 7 aprile. I manifestanti hanno inscenato una vera e propria cena, sedendosi ai tavoli del ristorante, mangiando una pizza e bevendo una bibita. Ogni fase della protesta è andata in diretta sui social. Quando la Digos salernitana ha raggiunto il locale, i presenti hanno urlato in coro «libertà, libertà». Le forze dell’ordine hanno identificato i manifestanti che, intorno alle 22, hanno abbandonato il locale. 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares