X

Tempo di lettura < 1 minuto

La polizia di Catanzaro ha confiscato beni immobili, per un valore di 850 mila euro, al cinquantaquattrenne Pietro Procopio, attualmente detenuto, considerato un esponente di spicco del clan dei Gaglianesi di Catanzaro. In particolare , è stata confiscata un’abitazione, sequestrata in via preventiva lo scorso mese di maggio, costituita da 4 vani con annessa corte, intestata a Procopio e alla moglie, oltre a un fabbricato intestato al figlio Giuseppe, situato in località Sant’Antonio di Catanzaro. Procopio è considerato il contabile della cosca.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares