X
<
>

La sede del comune di Matera

Tempo di lettura 3 Minuti

MATERA – Non solo la proroga all’attuale gestione e il via alla commissione che dovrà analizzare le offerte per il nuovo bando ma anche una delibera che prevede una serie di modifiche in termini di tariffe per quanto riguarda i parcheggi nelle aree blu una volta che il nuovo bando entrerà in vigore (i tempi restano indefinibili anche se l’Amministrazione confida che non siano lunghi).

E’ quanto ha spiegato al “Quotidiano” l’assessore alla mobilità del Comune Raffaele Tantone entrando nel dettaglio delle novità che prevedono un canone unico per i parcheggi al coperto dei residenti in tutte e tre le strutture attive con prezzo a 50 euro, un’estensione a tutti i residenti di centro storico e Sassi e non solo di quelli in Ztl di questo beneficio. In più l’allineamento del costo della prima e della seconda ora, l’introduzione della frazione d’ora e l’allargamento del pagamento anche ai festivi compresi 1 e 2 di luglio.

Interventi che «non cambieranno l’equilibrio economico del bando e che rientrano nell’ambito delle possibilità di indicazione e decisione della giunta» specifica ancora Tantone che guarda anche ad altri ed ulteriori interventi che possano riguardare i Sassi e il centro storico ma con nuovi posti blu che non sono inseriti tra quelli oggetto dell’attuale bando ma che potrebbero comunque dare una risposta alle richieste dei residenti.

Assessore Tantone perchè la giunta mette mano alle tariffe sui parcheggi del bando? Non ci sono già gli indirizzi del Consiglio?
«Le tariffe dei parcheggi rientrano tra i costi a domanda individuale che la giunta deve definire prima del bilancio e che fino ad ora non sono mai state definite nel dettaglio. Ma solo facendo riferimenti ad altre indicazioni. Ci sono competenze diverse tra dirigente, Consiglio comunale e giunta. Questo compito di indicare le tariffe è stato svolto dalla giunta nell’ambito dei servizi a domanda individuale. Lo abbiamo fatto una volta che la gara del bando è stata chiusa per non incidere in alcun modo sulle scelte. Oggi prima che arrivi una nuova ditta abbiamo preso la decisione entro l’approvazione del bilancio in Consiglio modificando alcune cose che sono il frutto di diverse considerazioni. Ma questa è solo una prima tappa di un percorso».

Può entrare nel dettaglio delle decisioni che sono state prese?
«Prima cosa si contestava il costo delle tariffe al chiuso per i residenti ma i prezzi erano diversi tra via Vena dove si pagava 15 euro per i residenti, via Cesare Firrao dove si pagava 70 euro e via Casalnuovo dove si pagava 67 euro. I costi erano spalmati in maniera diversa. Invece ora con il nuovo bando c’è un prezzo unico a 50 euro per tutti i residenti. Infatti abbiamo esteso il beneficio non solo a chi abita in aree in Ztl ma a tutti gli abitanti di centro storico e Sassi con la possibilità per tutti di avere canone calmierato a 50 euro. Seconda novità sarà l’allineamento di prima ora e seconda ora di sosta che ora sono parificate (prima era previsto un euro la prima ora e 50 centesimi la seconda ora invece sarà un euro più un euro) ma con la possibilità di pagare però la frazione d’ora anche solo venti minuti».

Ma questo è possibile con una gara in corso, non rischia di compromettere gli equilibri economici di chi ha avanzato le proposte?
«No perchè da un lato l’articolo 5 del bando dice che possiamo intervenire come Comune per modificare la tariffa. Dall’altro comunque questi numeri non alterano l’equilibrio economico. In questo senso non abbiamo potuto abbassare il prezzo degli stalli in superficie proprio perchè si poteva alterare l’equilibrio e l’alea contrattuale».

C’è un’altra novità importante sui festivi?
«E’ previsto il pagamento dei festivi ma senza il sabato sera come indicato dal Consiglio comunale».

Quale sarà il prossimo passo?
«I residenti ci chiedono più posti per i residenti. Stiamo quindi valutando se nella fascia parallela tra via Lucana e via Rosselli si possano individuare 200 posti che diventeranno blu e che non sono nel contratto e per i quali ci saranno prezzi agevolati per i residenti».

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares