L'auto distrutta del consigliere regionale Cifarelli

Tempo di lettura < 1 minuto

MATERA – Un uomo di 51 anni di Matera è stato sottoposto a fermo perché indiziato di reato con riguardo in particolare all’attentato che ha visto colpita qualche giorno fa l’auto del consigliere regionale del Pd Roberto Cifarelli (LEGGI LA NOTIZIA E GUARDA IL VIDEO).

È stato condotto in carcere dagli agenti della Digos e della Squadra mobile della Questura di Matera nelle indagini dirette dal procuratore di Matera Pietro Argentino e dal sostituto procuratore Salvatore Colella.

All’uomo sono stati contestati il delitto di detenzione e porto di esplosivo, in concorso con altre persone al momento ignote, incaricate di collocare l’ordigno fatto esplodere all’interno dell’autovettura del Consigliere Regionale, nonché quello di tentata estorsione aggravata nei confronti di un noto imprenditore materano cui erano state rivolte dall’indagato minacce, anche di morte.

Proseguono intanto le indagini della Polizia che ha effettuato anche delle perquisizioni per recuperare elementi utili ad una ricostruzione accurata di quanto avvenuto.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA