X
<
>

La Rsa di Marsicovetere

Tempo di lettura < 1 minuto

POTENZA – A causa del coronavirus, nell’ospedale San Carlo di Potenza, oggi è morta una persona di circa 90 anni: si tratta della sesta vittima in meno di dieci giorni tra gli ospiti di una Rsa privata di Marsicovetere posta sotto sequestro dai Carabinieri lo scorso 2 ottobre su disposizione della Procura della Repubblica del capoluogo lucano.

NELLA RSA PRIVATA DI MARSICOVETERE INFURIA LA POLEMICA

E sempre oggi è cominciato il trasferimento di alcuni degli ospiti che erano rimasti nella Rsa della Val d’Agri in una struttura dedicata del centro “Universo Salute – Opera Don Uva” di Potenza.

Stamani – secondo quanto si è appreso – ne sono arrivati una decina, tutti positivi, che hanno viaggiato a bordo di quattro ambulanze del 118 «Basilicata soccorso» e che sono entrati nel centro da un ingresso secondario.

  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

COPYRIGHT
Il Quotidiano del Sud © - RIPRODUZIONE RISERVATA

shares