Tempo di lettura 2 Minuti

LAMEZIA TERME (CATANZARO) – Era esanime al centro della carreggiata con il forte rischio che qualche auto lo investisse. Ma la fortuna ha voluto che in quel momento un’automobilista di passaggio scendesse dall’auto mettendo in salvo un uomo poi soccorso dal 118.

E’ successo la sera di sabato scorso sulla provinciale che collega Lamezia Terme con Gizzeria. Erano le 23 quando, vicino al cavalcavia, in località Bastione di Malta, in prossimità del bivio Mortilla, l’ufficiale della Guardia di Finanza, il tenente colonnello Rolando Venturen, in servizio a Catanzaro, notava la presenza di una persona – poi risultato essere un 65enne originario del Marocco ma da anni in Italia – che giaceva al centro della strada con il rischio che qualche auto di passaggio lo travolgesse.

Forse per un malore o perché investito, l’uomo era inerme. A quel punto, l’ufficiale della Finanza scende dell’auto e blocca la circolazione stradale in entrambi i sensi di marcia e con l’aiuto di un altro automobilista, rialza da terra il malcapitato portandolo in salvo a bordo strada per affidarlo poi alle cure del personale del 118 la cui ambulanza nel frattempo era giunta da Falerna dopo essere stata chiamata dallo stesso ufficiale. Sul posto per gli accertamenti del caso sono subito intervenuti i carabinieri di Lamezia e Gizzeria. La vita dell’uomo, dunque, era in grave pericolo ma l’intervento dell’ufficiale ha evitato il peggio.

L’episodio richiama l’attenzione sulla sicurezza delle strade di periferia spesso percorse pericolosamente da pedoni a bordo strada di notte e con l’illuminazione scarsa.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •