Saverio Zavettieri

Tempo di lettura < 1 minuto

A processo altre quindici persone, tutte con l’accusa di associazione per delinquere e truffa. L’inchiesta fu aperta da De Magistris nel 2005

CATANZARO – Associazione per delinquere e truffa, con queste accuse il gup del Tribunale di Catanzaro ha rinviato a giudizio sedici persone coinvolte nell’inchiesta sui presunti illeciti nella gestione dei corsi di formazione della Regione Calabria.

Tra le persone mandate a processo figura anche l’ex assessore regionale Saverio Zavettieri.

Il processo inizierà il 23 marzo. Altre tre persone sono state prosciolte, mentre per 11 indagati è scattata la prescrizione.

L’inchiesta venne aperta nel 2005 dall’allora pm Luigi De Magistris. Secondo l’accusa gli indagati, a vario titolo, avrebbero fatto parte di una vera e propria associazione creata ad hoc per ottenere illecitamente finanziamenti per corsi di formazione professionale e corsi di ricerca “fittizi” per un importo totale di oltre 11 milioni 490 mila euro, dei quali 5 milioni 652mila euro effettivamente percepiti.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •